Soluzioni innovative per proteggere ciclisti e pedoni (e in alcuni casi a costo zero)

Ogni ciclista in più è un’auto in meno in circolazione, con benefici per tutti.

Ecco alcune soluzioni innovative (e in certi casi a costo zero o con risparmi) per proteggere i ciclisti e i pedoni. Alcuni di questi meriterebbero un’approfondita sperimentazione in tutte le città italiane, dove in genere il clima consente l’uso della bici tutto l’anno o quasi.

  1. Limitare o bandire i veicoli a motore dai centri cittadini, particolarmente camion e furgoni negli orari di punta, come ha fatto Parigi. I veicoli pesanti dovrebbero consegnare le merci in periferia, da dove le consegne raggiungono tutta la città con veicoli più leggeri (fra cui magari anche le cargo bike).
  2. Consentire ai ciclisti di passare con il rosso (quando la strada è libera) e svoltare a destra col rosso (sempre quando la strada è libera). Si tratta di una pratica comune in Olanda e Belgio, e sperimentata altrove. A Parigi la sperimentazione della pratica ha avuto successo nel ridurre gli incidenti.
  3. Bici sui marciapiedi. Mentre in molti paesi è vietato, in Giappone su molti marciapiedi i ciclisti possono circolare, a bassa velocità, insieme ai pedoni. Consentire la circolazione a bassa velocità dei ciclisti sui marciapiedi aumenta la sicurezza complessiva. Gli incidenti in cui i ciclisti travolgono i pedoni sono molto rari, a differenza di quelli in cui veicoli a motore e pesanti travolgono i ciclisti. Quando il marciapiede è largo almeno 2,5 metri, ciclisti e pedoni possono convivere felicemente.
  4. Bandire cuffie e telefonini in bicicletta. L’ascolto di musica in cuffia e l’uso del telefonino in bicicletta è un  fattore di rischio, in questo caso sotto la responsabilità del ciclista.
  5. Utilizzo di protezioni fisiche, prima di tutto il casco. Secondo alcuni sono opportune anche protezioni per il torace.
  6. Piste ciclabili sopraelevate. Soluzione indicata probabilmente solo per le grandi città, può consentire di creare vie preferenziali per l’attraversamento in bici di certe zone o quartieri cittadini.
  7. Eliminare semafori e segnaletica. Questa soluzione sembra particolarmente estrema, ma secondo alcune sperimentazioni urbanistiche l’assenza di segnaletica in ambito urbano costringe gli automobilisti a maggiore attenzione. L’idea è però controversa e sembra funzionare solo in aree a basso traffico.

Qui l’intero articolo, in inglese: BBC News – 8 radical solutions to protect cyclists.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Bici nel mondo, Prevenzione incidenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Soluzioni innovative per proteggere ciclisti e pedoni (e in alcuni casi a costo zero)

  1. incostantericerca ha detto:

    Sono un po’ titubante per i punti 2 e 7

    • Gianni Lombardi ha detto:

      Mah, per il passare col rosso, bisognerebbe vedere con l’esperienza. So che in California la svolta continua a destra è permessa anche alle auto in molti semafori. Per quel che riguarda le bici sui marciapiedi, premesso che queste secondo me devono andare piano e rispettare i pedoni, in molte condizioni (soprattutto quando il marciapiede è largo) è assurdo esporre a tutti i costi i ciclisti a un pericolo mortale sulla strada per salvare i pedoni da improbabili investimenti sul marciapiede. Sui marciapiedi è consentito andare in skateboard, monopattino o con i pattini (tutti strumenti che vanno a una certa velocità e sono privi di freni), non si capisce perché vietare il transito a bici che vadano a 8-10 km/h. Naturalmente, ripeto, i ciclisti se vanno sul marciapiede dovrebbero andare piano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...