Nelle città lo spazio per bici e pedoni c’è, solo che è occupato dalle auto…

via Gioberti Viareggio

Marciapiedi strettissimi, abitazioni senza posto auto, macchine che occupano tutto lo spazio disponibile. Via Gioberti, come tante altre vie di Viareggio, è esemplare dell’assenza di pianificazione dei trasporti e di un eccesso patologico di automobili (61 ogni 100 abitanti in Italia, solo 51 in Europa).

In Italia ci sono 61 auto ogni cento abitanti, contro una media europea di 51. E molte di queste auto di troppo sono parcheggiate in strada, ad occupare lo spazio che spetterebbe ai pedoni, ai passeggini, alle carrozzine, alle piste ciclabili.

A questo bisogna aggiungere che in Italia solo recentemente è diventato obbligatorio costruire o frazionare immobili prevedendo una adeguato numero di box e posti auto.

Quindi, se togliamo dalle strade le auto in più rispetto alla media europea (un quinto), e di quelle che restano la metà le parcheggiassimo in box, posti auto e rimesse private (come succede in gran parte d’Europa), ci troveremmo un sacco di spazio sulle strade a disposizione di ciclisti e pedoni.

Provate a immaginare strade con il 60% delle auto che scompaiono magicamente. Una città come Viareggio diventerebbe simile a una città svizzera (con il vantaggio di trovarsi sul mare), con i conseguenti benefici in termini di salute della popolazione, e di minori manutenzioni stradali, minori costi per la pulizia, eccetera.

Più auto, più costi pubblici di manutenzione stradale…
Invece negli ultimi 50 anni in quasi tutta Italia gli amministratori pubblici hanno sempre stimolato la vendita di auto, senza dall’altra parte provvedere agli adeguati strumenti urbanistici per ospitarle adeguatamente: parcheggi privati, box, posti auto privati ecc.

Invece hanno lasciato fare con la sosta selvaggia e con l’occupazione degli spazi pubblici da parte di tutti i veicoli a motore.

È evidente che la situazione è assurda e andrebbe corretta al più presto, per la salute pubblica, e per ridurre i costi di manutenzione stradale e per ridurre tutti i costi sociali connessi all’eccesso automobilistico.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Nelle città lo spazio per bici e pedoni c’è, solo che è occupato dalle auto…

  1. Pingback: Il problema del traffico a Viareggio sono le auto o le bici? | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...