Automobilisti, pregate perché ci siano più ciclisti

Traffic Jam

Automobilisti, agenti di commercio, tassisti, corrieri, autisti di autobus, camionisti: pregate ogni giorno perché in Italia ci siano sempre più persone in bicicletta. Quelle che intralciano il traffico e vi fanno perdere tempo quando guidate non sono le bici. Sono le auto.

In Italia c’è il record europeo delle auto per abitante. A Roma e Milano ci sono circa il doppio delle auto presenti a Londra e Parigi. Persino l’ACI si lamenta del traffico romano e dell’eccesso di auto presente nella capitale.

La situazione italiana è patologica: troppe auto in circolazione, strade strette, centri storici piccoli, poche case con posto auto proprio, troppe auto parcheggiate in strada.

Pertanto, per chi ha veramente bisogno dell’auto, più persone in bicicletta ci sono in giro e meglio è, perché ogni bici è un’auto in meno in giro.

Chi è che vi ostacola in strada? Il pensionato sano e autonomo che però fa 1 km in auto per andare alla ASL. La mamma che fa 1 km in auto per portare il figlio a scuola, in piscina, a ripetizione. La casalinga che va al mercato in auto. Il “pendolare” che fa 2 km per andare al lavoro e gira 15 minuti per trovare parcheggio. Le centinaia di migliaia di auto parcheggiate in strada per essere usate mezzora al mattino e mezzora la sera.

A Copenhagen il 50% degli spostamenti urbani viene fatto in bici. Questo vuol dire che Copenhagen è il paradiso delle biciclette. Ma anche il paradiso delle auto.

Quindi, automobilisti che avete veramente bisogno di usare la macchina e autisti professionisti, pregate perché ci siano sempre più bici. Perché quelli che vi ostacolano sulle strade non sono le bici. Sono le auto che viaggiano a una media di 10 kmh per fare percorsi di meno di 5 km in città. Sono le auto parcheggiate otto ore in strada nei paraggi dell’ufficio, dopo aver fatto 30 minuti di percorso al mattino e 30 alla sera, in gran parte a passo d’uomo al semaforo.

Quelle che intralciano il traffico non sono le bici. Sono le auto.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Motori e dolori, Trasporto sostenibile. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...