Viareggio – la rotonda spreca soldi e spreca spazio

rotonda ponte girante viareggio

Dopo la gaffe urbanistica dell’asse di penetrazione inaugurato nel 2014, e dopo 30 anni di errori in piazzale Dante,  l’urbanistica Viareggina inanella una nuova perla viabilistica per creare più traffico e più caos. Una rotonda a due corsie più adatta a uno svincolo autostradale che non al centro cittadino di una città turistica dalle strade strette e i marciapiedi malridotti.

Ecco i problemi che la rotonda non risolve e probabilmente aggrava:

  1. In una città turistica con altissima frequentazione di biciclette, manca la pista ciclabile in tutte le strade che conducono alla rotonda, e sul ponte girante che porta in darsena (meta di molti lavoratori pendolari e, in estate e nei weekend, di un grande numero di turisti).
  2. La rotonda a due corsie è una soluzione più adatta a uno svincolo autostradale che al fitto tessuto cittadino di Viareggio.
  3. La rotonda peggiora l’accesso delle biciclette a tutte le strade coinvolte e alla darsena. Questo significa che anche chi già attualmente va in bici verso la darsena potrebbe essere incoraggiato a usare l’auto, invece del contrario.
  4. La rotonda, come l’asse di penetrazione delle darsene, fluidifica il traffico automobilistico — ma con il solo risultato di portare le auto più in fretta a imbottigliarsi al primo semaforo. Nel caso particolare la strettoia più importante è rappresentato proprio dal ponte girante che porta in Darsena, a cui, nel raggio di duecento metri circa, succedono ben due semafori.  Come risulta osservando la cartina di Viareggio, la zona è fitta di strade strette e numerosi incroci. La fluidificazione della rotonda è evidentemente inutile e probabilmente dannosa.
  5. La rotonda allunga i percorsi per i pedoni: chi vuole attraversare la strada per andare in via Battisti deve prima fare 40 metri verso il mare, attraversare, e poi fare 40 metri verso monte; 80 metri in più sono poca cosa per un’auto, ma sono un sensibile allungamento per un pedone.
  6. La rotonda, come tutte le rotonde di grandi dimensioni, è di intralcio per biciclette e pedoni, scoraggiando proprio i comportamenti virtuosi: andare a lavorare e fare le commissioni a piedi o in bicicletta invece di usare l’auto.

Altre centinaia di migliaia di euro spesi in viabilità di vecchia concezione, che si aggiungono ai milioni di euro spesi per strade e parcheggi ma non per piste ciclabili e marciapiedi, sacrificati sull’altare dell’auto a tutti i costi.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto sostenibile, Versilia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Viareggio – la rotonda spreca soldi e spreca spazio

  1. Pingback: Ma come si fa a fare la spesa in bicicletta? | Benzina Zero

  2. Pingback: “Le strade non sono state costruite per le auto” – recensione | Benzina Zero

  3. Pingback: Viareggio: marciapiedi tagliati per fare posto alle auto… e scacciare i turisti | Benzina Zero

  4. Pingback: Cattiva urbanistica di Viareggio: Cittadella del Carnevale senza marciapiedi e pista ciclabile | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...