Chi guida telefonando è più distratto di chi guida ubriaco

Non bevo, non fumo ma…

Secondo il neuropsicologo Giuseppe Alfredo Iannoccari,  ospite della trasmissione Cuore e Denari di Radio 24,  chi guida telefonando o peggio leggendo e scrivendo sul telefonino, può essere più pericoloso di chi guida avendo bevuto alcol.

Il motivo è che chi ha bevuto può essere consapevole della sua pericolosità e quindi guidare piano o con maggiore attenzione, mentre chi è distratto dal telefonino non è consapevole del suo livello di distrazione e pensa di poterlo controllare. In una scala da 1 a 5 il livello di distrazione determinato dal fatto di parlare al telefono è 3,5 secondo uno studio citato dal Professor Iannoccari. Qui il podcast del suo intervento, dal minuto 50 circa: Cuore e Denari, Radio 24, Professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo.

Secondo i dati dell’Istat distrazione, mancato rispetto delle precedenze e velocità elevata sono le principali cause di incidente stradale (pagina 10 del documento in formato pdf).

Da aggiungere alle considerazioni del neuropsicologo che sono da considerare pericolosi anche le abitudini di fumare e di mangiare guidando (quest’ultima è esplicitamente proibita dal codice stradale). È da considerare pericolosa anche l’abitudine di molte persone in bicicletta di telefonare pedalando, con la differenza, rispetto alle persone in automobile, che il livello di pericolo verso terzi è molto più basso rispetto a un’automobile o un furgone a 50 kmh.

Comporta un discreto livello di distrazione anche telefonare usando l’auricolare. Rispetto alla conversazione con un passeggero presente in auto, i motivi sono duplici:

  1. Nel corso di una conversazione telefonica  ogni interlocutore deve immaginare espressioni e situazione dell’interlocutore lontano, e inoltre la conversazione può essere particolarmente impegnativa (esempio una protesta, una polemica d’ufficio, un litigio telefonico) e quindi resa mentalmente più impegnativa dalla distanza imposta dal mezzo di comunicazione telefonico.
  2. Un interlocutore presente invece si rende conto di eventuali difficoltà di manovra dell’auto (ad esempio un rallentamento improvviso dei veicoli che precedono) e quindi può sospendere per qualche secondo la conversazione in attesa che l’emergenza finisca. Un interlocutore telefonico lontano invece, sentendo il silenzio, può incalzare ulteriormente la conversazione.

 

 

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Motori e dolori, Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Chi guida telefonando è più distratto di chi guida ubriaco

  1. Pingback: Ricerca scientifica: chi guida un’auto di lusso è più indisciplinato | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...