Pubblicità automobilistica: 1932, le previsioni Fiat per l’Italia, poi avverate [Video]

Chi pensa all’automobile come soluzione per la mobilità urbana è fermo al 1932, e questo film pubblicitario Fiat per promuovere la fascistissima “Fiat 508 Balilla” lo dimostra.(*)

Il film è istruttivo perché dimostra che la strategia di vendita e comunicazione delle automobili non è cambiata di molto in quasi 90 anni:

ti promettiamo la libertà (basta che paghi le rate).

Tre i momenti rivelatori:

  1. La promessa di libertà dai mezzi pubblici e di velocità nei movimenti quotidiani (tradita involontariamente nell’ambito dello stesso filmato: alla fine si vedono centinaia di automobili marciare a ranghi serrati, anticipazione di future code e congestioni);
  2. La minaccia, al minuto 3.30 “Non ci sono più pedoni, togliamo i marciapiedi”… una raccomandazione purtroppo presa alla lettera in molte città italiane dove i marciapiedi sono diventati strettissimi, impraticabili per passeggiare e persino per fare commissioni nei negozi.
  3. Lo slogan finale: “La vettura per tutti. Andrete ancora a piedi?”

Quelle sopra possono essere etichettate, da un giudice benevolo e comprensivo, come iperboli pubblicitarie (se si sorvola sulle malattie respiratorie da inquinamento e sul fatto che la sedentarietà è uno dei problemi sanitari dell’Italia moderna). Qui alcuni esempi di menzogne automobiliste, via pubblicità o pubbliche relazioni, molto più gravi:

Chi visita le città italiane oggi si rende conto dei disastri sociali, urbanistici, turistici e ambientali provocati dalle false promesse della motorizzazione privata.

2014-11-14 17.38.38

Marciapiede: 90 cm. L’ideale per passeggiare.

parcheggio su marciapiede via san Tommaso d Aquino Viareggio

Qui il marciapiede è un po’ più largo. Ma lo spazio viene immediatamente requisito per l’auto. L’ha previsto la Fiat: non ci sono più pedoni.

E infatti in Europa e negli Stati Uniti si stanno accorgendo dei guasti provocati dal traffico privato senza controllo:

[(*) la Fiat è sempre stata filogovernativa. Lo era anche fra le due guerre. Qui Mussolini inaugura lo stabilimento di Fiat Mirafiori (filmato).]

Roma e i suoi monumenti

Roma e i suoi monumenti (foto da “Cittadini Re di Roma”)

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Pubblicità, Storia dell'automobile e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Pubblicità automobilistica: 1932, le previsioni Fiat per l’Italia, poi avverate [Video]

  1. Pingback: Italia: record mondiale per auto e moto. Per disorganizzazione e malagestione | Benzina Zero

  2. Pingback: La grande truffa dell’automobile | Benzina Zero

  3. Pingback: Lavoro e industria. Il governo italiano offre uno sconto a chi compra suv di lusso. | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...