“Sicurezza stradale. Il Congresso Usa ha detto no. Zero.”

Negli anni '30 non tutte le auto avevano i segnali di stop o le frecce.

Negli anni ’30 non tutte le auto avevano i segnali di stop o le frecce. Nel 2015 i media cercano di non drammatizzare gli incidenti d’auto, a meno che non si possa dare la colpa a un pedone o a un ciclista.

Da “The Engineer’s lament – Two ways of thinking about automotive safety”, The New Yorker:

“Penso che la nostra nazione abbia una bassa tolleranza per gli incidenti aerei”, ha detto David Friedman della NHTSA [National Higway Traffic Safety Administration]. “In parte perché gli incidenti aerei sono molto pochi. In parte perché la FAA [Federal Aviation Administration] ha quasi 50.000 dipendenti, mille volte più di noi. Noi siamo circa seicento. Per lavorare su diecimila persone che muoiono per guida in stato di ebbrezza, o diecimila che muoiono perché non indossano la cintura, o i tremila che muoiono per guida distratta, o i quattromila che muoiono perché pedoni o ciclisti e vengono investiti da un’auto. Questo è il motivo per cui l’Amministrazione ha chiesto al Congresso più risorse. Con più risorse potremmo salvare più vite. E ogni volta la risposta del Congresso è stata no. Zero.”

[Leonard Evans è un esperto di sicurezza stradale]. Egli vorrebbe vedere le cause di incidente in ordine di importanza, e campagne di comunicazione adeguate. La velocità eccessiva, per esempio, è causa della maggior parte degli incidenti.Gli autovelox hanno dimostrato di poter ridurre questo genere di incidenti. Alcuni paesi europei sono stati molto determinati nell’adottare gli autovelox, il che è una delle ragioni per cui gli incidenti da eccesso di velocità si sono ridotti sensibilmente. Gli Stati Uniti no.

L’altro fatto ovvio è che la variabile realmente importante è il guidatore, non l’auto. L’atteggiamento del pubblico sulla sicurezza automobilistica è concentrato sugli aspetti meccanici. Ma il fattore principale non è l’auto, bensì come guidiamo.

Qualche dubbio che la lobby delle auto cerca di tenere bassa l’attenzione sugli incidenti stradali e sul ruolo di velocità e stile di guida nelle morti stradali? Nel caso italiano, osserviamo come i media trattano gli incidenti stradali.

Qui l’intero articolo, relativamente alla sicurezza stradale negli Usa, in inglese.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...