Viareggio. Quando il parcheggio c’è ma non viene usato per maleducazione

Via Michelangelo Buonarroti Viareggio Pineta Ponente

Le auto sulle strisce pedonali creano intralcio e pericolo a pedoni, mamme col passeggino, invalidi in carrozzina.

Via Michelangelo Buonarroti a Viareggio, domenica mattina, pochi passi dal lungomare. Negli ultimi 40 anni Viareggio è stata trasformata in un parcheggio a cielo aperto per venire incontro alle presunte esigenze del popolo automobilista ma, come si vede bene, anche quando ci sono posti liberi la gente preferisce parcheggiare in divieto di sosta rischiando la multa pur di non pagare il parcheggio: un’auto sulle strisce, due sul passo carrabile. Proprio in questa via marciapiedi una volta ampi e piacevoli da passeggiare sono stati tagliati negli anni 70 per far spazio a parcheggi a spina di pesce e per ampliare la carreggiata stradale a disposizione del transito automobilistico.

Questa foto è emblematica del paradosso automobilista delle città italiane: tutto lo spazio pubblico cittadino viene in gran parte sequestrato per le auto (strade, parcheggi, rotonde sempre più ampie, piazze trasformate in parcheggi, marciapiedi parcheggiabili e parcheggiati legalmente e illegalmente), ma ugualmente lo spazio non basta mai anche quando ce n’è a bizzeffe, o per trascuratezza come in questi casi, o per risparmiare sperando nella disattenzione dei vigili urbani come nella foto sopra.

Andando a guardare la stessa via su Google Maps, si vede che l’abitudine è documentata tridimensionalmente anche lì: auto parcheggiate in divieto di sosta o sulle strisce bianche nonostante gli ampi spazi liberi.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Motori e dolori, Parcheggi, Versilia, Viareggio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Viareggio. Quando il parcheggio c’è ma non viene usato per maleducazione

  1. Pingback: Il parcheggio selvaggio crea degrado. Ma i viareggini non se ne rendono conto | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...