Basta con gli automobilisti in gruppo che intasano le strade. Bisognerebbe multarli…

Ingorgo stradale notturno

Migliaia di auto che intralciano il traffico

Molti si lamentano dei ciclisti in gruppo che rallentano il traffico.

Occorre evidenziare anche l’analogo comportamento degli automobilisti che ogni giorno intasano le strade di tutto il mondo intralciando il traffico e intralciandosi a vicenda.

Il codice della strada vieta a tutti i veicoli di intralciare il traffico. È evidente che le code stradali, in ultima analisi, nascono da intralci del traffico. Quindi chi sta in coda dovrebbe essere multato per intralcio al traffico. Dopo tutto la coda che vediamo sopra non è diversa da un assembramento di ciclisti come quello sotto. L’unica differenza reale è che l’assembramento di ciclisti è molto più facile da sciogliere o da superare: nella peggiore delle ipotesi basta suonare e avere pazienza per un minuto o due per trovare le condizioni adatte per il sorpasso. Con le auto a volte bisogna stare fermi per ore, come sanno migliaia di pendolari in auto.

Dietro ai ciclisti si va piano ma almeno si va. E per sorpassarli basta aspettare qualche secondo o qualche minuto, a differenza delle code di auto.

PS- Questo post è ironico. Però è un fatto che i maggiori intralci al traffico li creano le auto. 🙂

AGGIORNAMENTO – Qui un caso concreto a Bologna. Se il traffico lo rallentano i ciclisti, è “un intralcio”. Se lo rallentano le automobili fino alla paralisi, è un “problema da risolvere”.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Basta con gli automobilisti in gruppo che intasano le strade. Bisognerebbe multarli…

  1. Karl ha detto:

    Menomale hai chiarito l’ironia, altrimenti saresti stato bersagliato brutalmente, e cosi che va l’Italia caro il mio Gianni.

  2. Alfredo Giordani ha detto:

    Lesa maestà, anzi lesa tirannide!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...