Cattiva urbanistica di Viareggio: Cittadella del Carnevale senza accesso pedonale e ciclabile

Cittadella del Carnevale Coop rotonde autostrada Viareggio 2015-08-19 09.11.43

Un’altra delle grandi sviste dell’urbanistica viareggina e versiliese è l’accessibilità della Cittadella del Carnevale.

Nonostante si trovi a circa un chilometro e mezzo dal lungomare, la sua strada di accesso principale è priva sia di marciapiede sia di pista ciclabile o ciclopedonale.

Errore difficilmente giustificabile, osservando la larghezza delle strade: sia viale Luigi Einaudi sia il viale di accesso alla Cittadella hanno le larghezze per un’ampia pista ciclopedonale che consentirebbe un facile accesso ai pedoni e ai ciclisti. L’unica difficoltà è il passaggio in prossimità delle rotonde che può essere risolto con un passaggio ciclopedonale a nord della rotonda più piccola per chi proviene dal lungomare, mentre il raccordo con le scuole è più complesso ma può essere risolto, ad esempio, con un cavalcavia ciclopedonale che avrebbe il merito di essere spettacolare dal punto di vista paesaggistico.

Meno visitatori e clienti per Cittadella, Museo e centro commerciale

Risultato? Come avviene nel caso del Pronto Soccorso dell’Ospedale Versilia, i visitatori sono fortemente incoraggiati ad andare in macchina anche in caso di manifestazioni a grande affollamento, intasando il parcheggio e scoraggiando anche le visite al Museo del Carnevale durante tutto l’anno ma particolarmente nei mesi estivi.

Questo comporta rinunciare o rendere difficile l’accesso almeno al 20% dei visitatori potenziali, e probabilmente molti di più se si considera che in estate sul lungomare circolano più bici che auto.

Per dare una dimensione del traffico ciclistico, in alta stagione transitano circa 15.000 ciclisti al giorno sulla pista del lungomare di Lido di Camaiore e di Viareggio, mentre in bassa stagione il traffico ciclistico è sempre intorno alle diverse migliaia di transiti.

Oltre alla Cittadella, anche scuole e centro sportivo Marco Polo sono difficilmente raggiungibili da pedoni e ciclisti

L’errore è tanto più grave se si considera che ne paraggi ci sono anche:

  1. Un piccolo centro commerciale e un ristorante
  2. le scuole pubbliche,
  3. l’Istituto Tecnico,
  4. il Centro Sportivo Marco Polo (subito sotto le scuole pubbliche, appena fuori dall’immagine)

Tutti luoghi malamente raggiungibili sia per i pedoni sia per i ciclisti, incentivando il traffico automobilistico, la congestione della via Aurelia, il rumore e l’inquinamento.

Qui altri esempi della cattiva urbanistica viareggina e versiliese:

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Camaiore, Versilia, Viareggio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cattiva urbanistica di Viareggio: Cittadella del Carnevale senza accesso pedonale e ciclabile

  1. Pingback: Il parcheggio selvaggio crea degrado. Ma i viareggini non se ne rendono conto | Benzina Zero

  2. Pingback: Viareggio. Nel 2017 è intelligente fare un centro commerciale senza pista ciclabile? | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...