Due automobilisti su tre non usano le frecce [Asaps]

Secondo una ricerca condotta dall’Asaps (Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale), due italiani su tre quando guidano la macchina non usano le frecce per indicare l’intenzione di svoltare o di sorpassare.

Qui la notizia da Virgilio Motor Life: “Gli italiani odiano usare le frecce”.

Quindi due terzi degli automobilisti italiani infrangono regolarmente sia il codice sia le norme di sicurezza guidando l’auto, più volte al giorno, con grave pericolo per gli altri utenti della strada, particolarmente motociclisti, ciclisti e pedoni.

L’Articolo 154 del Codice della Strada, riguardo al “Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre”, è molto chiaro: “Le segnalazioni delle manovre devono essere effettuate servendosi degli appositi indicatori luminosi di direzione. Tali segnalazioni devono continuare per tutta la durata della manovra e devono cessare allorché essa è stata completata...”.

Segnalare l’indicazione di svoltare, sorpassare, cambiare corsia o fermarsi a destra è importante per preavvisare gli altri utenti della strada delle proprie intenzioni, facilitando il transito altrui e prevenendo potenziali pericoli.

I dati di questa ricerca condotta in modo scientifico dall’Asaps contrastano con le numerose lamentele nei confronti dei ciclisti “che non rispettano il codice della strada”, tutte formulate sulla base di vaga anedottica, ma sempre senza ricerche e dati a supporto. Un esempio questo articolo della Stampa del 2013, in cui vengono sparati dei dati a casaccio nel titolo e poi nel testo si dice ingenuamente: “in assenza di statistiche precise (…) si sa che gli amanti delle due ruote che pedalano contro il codice della strada sono in preoccupante aumento”.

Cosa dicono i dati
Le statistiche diramate ogni anno da Aci e Istat dicono chiaramente che la stragrande maggioranza degli incidenti sono causati da mezzi a motore, causati da innumerevoli infrazioni e disattenzioni. Dai dati esistenti risulta che gli automobilisti infrangono il codice della strada con frequenza maggiore rispetto ai ciclisti e ai pedoni, e con conseguenze molto peggiori.

Inoltre esistono diverse indicazioni con base scientifica che testimoniano che anche negli incidenti auto-bici, la responsabilità è più frequente da parte della persona che guida l’auto, anche se ovviamente i ciclisti non sempre sono esenti da colpe:

 

 

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Educazione stradale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Due automobilisti su tre non usano le frecce [Asaps]

  1. Pingback: Codice della strada: metà dei titolari di patente non lo rispetta. Nel solo 2015… | Benzina Zero

  2. Pingback: “Per un ciclista sui marciapiedi, 9 pedoni sulle ciclabili” [Torino, Rapporto Rota] | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...