Bicicletta per lavoro e turismo: L’Europa pedala, l’Italia è indietro

In Europa la bicicletta ormai coinvolge 50 milioni di cittadini che vanno al lavoro ogni giorno sulle due ruote, ha un valore economico di oltre 200 miliardi di euro l’anno e dà occupazione a 650.000 persone. Sono oltre 400 le città che hanno un servizio di Bike Sharing. Anche il cicloturismo, con 70.000 km di piste ciclabili Eurovelo, ha una crescita costante di viaggiatori e costituisce un pilastro per il turismo sostenibile.

Sono i dati del Summit Europeo sulla Mobilità ciclistica. Purtroppo l’Italia, come capita su tanti temi, è in ritardo rispetto agli altri paesi europei.

Qui l’intero articolo: La mobilità in bicicletta, tante ombre e qualche luce.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Bici nel mondo, Cicloturismo, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Bicicletta per lavoro e turismo: L’Europa pedala, l’Italia è indietro

  1. Pingback: Marina di Pietrasanta: pista ciclabile da migliorare | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...