Attenzione: se fuori è inquinato, allora dentro è peggio [The Economist]

20160213_stc402

L’azienda californiana Aclima, in collaborazione con Google, sta mappando l’inquinamento e la qualità dell’aria delle strade di San Francisco e Silicon Valley e  Los Angeles, le aree più popolose della California, con l’obiettivo in futuro di rilevare tutto il territorio degli Stati Uniti.

Google ha utilizzato la tecnologia di misurazione della qualità dell’aria Aclima anche all’interno dei suoi uffici nella Silicon Valley:

Senza vento e senza eventi metereologici in grado di abbattere gli inquinanti, i livelli di alcuni inquinanti all’interno degli edifici sono da due a cinque volte maggiori rispetto a quelli esterni. La sede Google si trova nella Silicon Valley, una zona della California relativamente pulita. Se i parametri si applicano anche alle aree più inquinate, meglio fare attenzione.

Without wind and other weather to move them on, these data show, indoor levels of many nasties can be between two and five times those outside. The Googleplex is in Silicon Valley—a relatively clean part of the state. If such ratios also apply on a smoggy day in LA, watch out.

Qui l’articolo completo, in inglese.

La cosa probabilmente si spiega col fatto che, in un ambiente chiuso, se non c’è sufficiente ricambio d’aria, gli inquinanti provenienti dall’esterno tendono ad accumularsi, aggiungendosi ad eventuali inquinanti interni. Il fenomeno si verifica anche all’interno degli abitacoli delle automobili e degli altri veicoli e probabilmente è accentuato con l’uso del riscaldamento in inverno e dell’aria condizionata in estate. Per quanto possibile, meglio aprire finestre e finestrini.

Anche se sarebbe meglio, in primo luogo, non inquinare. Dalle misurazioni di Aclima risulta anche che le iniziative “Bike to Work”, promuovendo l’uso della bicicletta per il pendolarismo, contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria. Google è in prima fila in queste iniziative:

Il 20% dei lavoratori che abitano entro 14 km dalla sede di Google già ora si recano al lavoro in bicicletta (e il 10% del totale, se non si tiene conto della distanza di residenza).

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Inquinamento, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Attenzione: se fuori è inquinato, allora dentro è peggio [The Economist]

  1. Pingback: Per i bambini l’aria inquinata dentro l’auto è peggio di quella fuori [The Guardian] | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...