Come ridurre gli ingorghi stradali con incentivi e disincentivi

Un modo per risolvere o ridurre le congestioni del traffico urbano è usare e dosare incentivi e disincentivi, come pedaggi e “congestion charge” nei punti di maggiore affluenza. Il traffico è un fenomeno non lineare: quando la strada sta per raggiungere il punto di saturazione, si formano le code e i rallentamenti. È come l’acqua che bolle: a 95° non bolle, a 100° incomincia a bollire impetuosamente. Se riesci ad abbassare anche di poco la temperatura, l’acqua non bolle mai. Se riduci di poco il traffico con incentivi e disincentivi, la congestione non si forma. Jonas Eliasson, esperto di flussi di traffico, racconta l’esperienza di Stoccolma.

Qui la trascrizione del discorso in italiano.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Consigli tecnici e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...