Studio: le piste ciclabili rendono più di quel che costano

Millano Piazza del duomo aperta al traffico

Lo spazio dedicato alle auto costa caro e toglie valore alla città. Qui piazza del Duomo a Milano negli anni ’60 del secolo scorso con gran parte dello spazio dedicato al traffico automobilistico. La piazza è stata pedonalizzata negli anni ’80.

Una ricerca della Simon Fraser University pubblicata qui nell’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity ha individuato una correlazione diretta fra la creazione di infrastruttura ciclistica (ad esempio piste ciclabili, corsie ciclabili, velostazioni, parcheggi per bici) e l’incremento dell’uso della bicicletta per andare al lavoro o per commissioni personali. La ricerca viene citata nell’articolo “Build it, they will come and it’ll benefit your city economically, shows SFU study” (“Costruiscila e verranno, con benefici economici per la tua città, dimostra studio SFU”) di Cycling Industry News.

Questo induce riduzioni nella congestione urbana da traffico automobilistico, con molti vantaggi e risparmi:

  1. Minore inquinamento
  2. Minore usura stradale (strade carrabili e loro manutenzione costano in media dieci volte di più rispetto alle piste ciclabili)
  3. Minori costi sanitari per incidenti stradali
  4. Miglioramento della salute e del benessere medio di chi pedala rispetto a chi viaggia esclusivamente o prevalentemente in auto
  5. Miglioramento del livello di vita, sia in termini di qualità, sia in termini economici
  6. Incremento dei valori immobiliari delle aree interessate dalle piste ciclabili e dalle aree pedonali
  7. Riduzione dei costi da congestione automobilistica (per esempio si calcola che in UK, dove la densità di auto è minore del 20% rispetto all’Italia, la congestione stradale costerà oltre 300 miliardi di sterline nei prossimi 16 anni, ovvero oltre 18 miliardi l’anno; i costi italiani probabilmente sono maggiori data la maggiore densità di auto)

In Europa le municipalità possono accedere a fondi Europei per costruire piste e infrastrutture ciclabili. La European Cycling Federation ECF può aiutare sindaci e amministrazioni pubbliche ad ottenere fondi europei per i progetti di ciclabilità.

Qui l’intero articolo “Build it, they will come and it’ll benefit your city economically, shows SFU study” (“Costruiscila e verranno, con benefici economici per la tua città, dimostra studio SFU”), con link di approfondimento e dati statistici approfonditi.

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Studio: le piste ciclabili rendono più di quel che costano

  1. Pingback: Le piste ciclabili rendono molto di più di quel che costano [Fox News] | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...