Pericoli percepiti e pericoli reali

Realtà e percezione dei pericoli

Questo diagramma illustra bene la differenza fra percezione del pericolo e realtà dello stesso. Il pericolo di attacchi terroristici viene grandemente sopravvalutato, così come è grandemente esagerata la paura di cadere in aereo, mentre vengono sottovalutate le reali probabilità di ammalarsi di cancro o di morire per incidente d’auto. La realtà è opposta: per la persona normale è molto difficile morire per attentato terroristico o per incidente aereo, mentre è molto più frequente ammalarsi di tumore, o essere coinvolto in un incidente d’auto.

Qui l’analisi della problematica da un punto di vista diverso da quello della prevenzione stradale, il punto di vista finanziario (articolo in inglese: “Anti-Panic Manual – Don’t be the Turkey“, con sette regole per sopravvivere ai mercati finanziari).

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...