Come risolvere il problema del traffico in città

Come risolvere il problema del traffico automobilistico in città

Molti pianificatori urbani in Italia vedono ancora le strade come un ambiente dove bisogna dare priorità alle auto. Ma se si pensa in termini di transito di persone, la prospettiva cambia e l’auto diventa un mezzo troppo inefficiente.

Per risolvere il problema del traffico nelle città italiane occorre cambiare le priorità della progettazione stradale:

Passare dall’auto al centro di tutto al concetto di transito di persone.

L’automobile privata nelle aree urbane è un veicolo estremamente inefficiente:

  1. Pesa da 1 a 2,5 tonnellate, con la conseguente usura di strade e marciapiedi,
  2. trasporta in media 1,3 persone (negli spostamenti casa-lavoro solo un’auto su cinque ha due persone a bordo),
  3. viaggia a velocità medie che vanno da 8 km/h in ora di punta a 20 km/h fuori città,
  4. induce numerose patologie da sedentarietà e polmonari,
  5. occupa un sacco di spazio sia ferma sia in movimento,
  6. sta parcheggiata per il 95% del tempo (spesso ad occupare prezioso spazio pubblico)
  7. ha un costo per km molto elevato
  8. ha costi enormi di strade e infrastrutture, che si usurano rapidamente a causa del peso dei veicoli
  9. è pericolosa per pilota e passeggeri,
  10. è pericolosa per pedoni e ciclisti

In una corsia per auto larga 4 metri il massimo di veicoli che possono transitare in un’ora è circa 2.000, ipotizzando che tengano le distanze e viaggino a 20 km/h (se vanno più veloci ne passano di meno…), ovvero circa 2.500 persone data l’occupazione media di 1,2-1,3 persone per veicolo, una produttività facilmente superata con costi molto più bassi e minore consumo di territorio in molte piste ciclabili di Copenhagen e Amsterdam (soprattutto aggiungendo che le duemila auto hanno poi bisogno di parcheggiare). In una linea ferroviaria o metropolitana ad alta intensità possono essere trasportate fino a 50.000 passeggeri l’ora su un singolo binario. (dati su auto e treni tratti da Carfree Cities, p.39, 2002)

Immagine da Copenhagenize.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...