Percorso ciclabile di via del Secco: più comodo per tutti eccetto le bici

percorso-ciclabile-via-del-secco-aurelia-lido-di-camaiore

Impossibile voltare a sinistra per riprendere la pista ciclabile al di là dell’Aurelia. Doppia linea e spartitraffico rendono difficile e pericolosa la svolta per i ciclisti.

Il percorso ciclabile di via del Secco sembra studiato per facilitare la vita agli automobilisti ma complicarla a chi va in bicicletta.

Nella foto si vede l’accesso alla rotonda della via Aurelia. Arrivando in bicicletta nella direzione monte-mare, dopo i nuovi lavori è impossibile voltare a sinistra per entrare nel parcheggino della farmacia da cui poi si può accedere al marciapiede che a sua volta accede al passaggio pedonale sull’Aureli che – finalmente – fa accedere alla pista ciclabile del lungomare che passa di fianco alla Misericordia.

In pratica il ciclista che va verso il mare ha due opzioni:

  1. Scendere e condurre la bici a mano su passo pedonale, parcheggio, marciapiede, nuovo passo pedonale, e infine raggiungere la pista ciclabile (alla faccia della normativa che prevederebbe continuità nei percorsi ciclabili);
  2. Continuare sulla carreggiata normale, attraversare l’Aurelia e quindi entrare nella pista ciclabile di via del Secco dopo via Trieste.

Da notare, in prossimità del palo, l’auto in sosta vietata dentro la rotonda, come viene fatto spesso da parte dei clienti della Farmacia: non è raro vedere una o anche due automobili in sosta dentro la rotonda, in prossimità dell’ingresso della Farmacia.

Al contrario per le biciclette non è stata prevista nessuna agevolazione. O i ciclisti attraversano l’Aurelia in strada, o conducono la bici a mano… in un tratto di percorso dove va aggiunto che i marciapiedi sono molto stretti e le auto spesso intralciano la circolazione in sosta vietata davanti ai negozi e davanti alle poste.

screenshot-2017-02-08-10-12-18

Qui la situazione precedente ai lavori. Come si vede i marciapiedi, sia a destra sia a sinistra, sono estremamente disagevoli per il ciclista costretto a scendere a piedi per raggiungere la pista al di là dell’Aurelia. Stretto e poi ingombro quello a destra, stretto e intralciato da parapedonali quello di sinistra. Con i lavori la situazione dal punto di vista dei ciclisti è peggiorata. Un bel risultato per un percorso ciclabile.

 

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Camaiore, Versilia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...