Perché per gli anziani in auto siete tutti premurosi e per quelli in bicicletta no?

anziano-in-bici

Molti anziani usano la bicicletta come veicolo principale, soprattutto nelle città medie e piccole come Viareggio e i centri della Versilia. Chi è in forma la usa per fare commissioni, passeggiate, andare a fare la spesa, anche per fare sport. Chi è meno in forma la usa spesso come sostituto del deambulatore o come sostituto della sedia a rotelle, particolarmente nel caso delle biciclette a tre ruote. Nelle città di provincia e nelle poche città italiane con una buona ciclabilità si vedono spesso anziani col bastone o con la stampella appesa al manubrio che pedalano in bicicletta, a tranquille velocità di 4-8 km/h. Qualcuno anche in Italia adotta la bici elettrica, a due o a tre ruote, soprattutto se deve superare qualche salita oppure fare percorsi superiori ai tre-cinque km.

Ci sono vari motivi per cui gli anziani spesso amano la bicicletta:

  1. In pianura andare in bicicletta richiede cinque volte meno energia rispetto ad andare a piedi per fare lo stesso percorso. Due km a piedi possono essere una faticaccia per chi ha problemi alle gambe, in bici sono una piacevole passeggiata.
  2. Pedalare in pianura tiene in esercizio le gambe senza sovraccaricare le ginocchia.
  3. Ha costi minimi rispetto a mantenere un’auto o un motorino e non crea problemi di parcheggio.
  4. È un veicolo sicuro, salvo il pericolo di essere investiti da un’auto (statisticamente il pericolo di incidente in bicicletta è analogo ad andare a piedi, e sarebbe ancora più basso senza il pericolo delle auto troppo veloci).
  5. Per chi ha imparato ad andare in bici da bambino, andare in bici è molto più facile che guidare l’automobile, e complessivamente meno stressante e meno pericoloso.
  6. Col portapacchi è possibile portare carichi relativamente pesanti.
  7. Nella versione a tre ruote si elimina anche il pericolo di caduta per propria imperizia o mancanza di equilibrio.

Ciononostante, quando si parla di limitazioni del traffico o nei parcheggi, emerge subito la preoccupazione “e come fanno gli anziani ad andare a messa, andare in farmacia, muoversi nella città senza macchina?”

Invece dei numerosissimi anziani che si muovono in bicicletta non si preoccupa nessuno. Classico caso di due pesi e due misure.

2_red_bromptons_10av_30_jeh

Turisti di una certa età in bicicletta a New York.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...