Come avviene che gli autobus ritardino?

lead_large

Qui un simulatore che illustra, in modo semplificato, come mai gli autobus accumulano ritardo e talvolta succede che, dopo una lunga attesa, ne arrivano due o tre insieme.

I motivi di ritardo possono essere molteplici:

  • Più passeggeri del solito presso una o più fermate;
  • Un passeggero disabile che deve essere aiutato per salire o per scendere;
  • Biciclette da caricare o scaricare;
  • Il classico passeggero che arriva correndo mentre l’autobus sta per chiudere le porte;
  • Contrattempi e discussioni a bordo del mezzo.

E poi i fattori esterni al servizio, molto importanti in assenza di corsie preferenziali:

  • Code, congestioni e traffico automobilistico;
  • Parcheggio selvaggio che impedisce il transito dell’autobus.

Tutti questi motivi di ritardo possono accumularsi durante la corsa, facendo in modo che l’autobus ritardatario venga raggiunto dall’autobus seguente, attivando un circolo vizioso: il primo autobus impiega più tempo a raccogliere i numerosi passeggeri in attesa, mentre il secondo viaggia semivuoto perché non sale e non scende quasi nessuno.

Questi problemi possono essere aggravati da una cattiva pianificazione delle corse e da carenza di mezzi o di personale. Se gli orari delle corse sono pianificati in modo che possano essere rispettati solo se tutto va bene in condizioni ideali, è ovvio che nelle condizioni normali di molte città italiane (traffico privato caotico, sosta selvaggia in doppia o tripla fila, veicoli privati che intralciano il percorso) la normalità sia un costante accumulo di ritardi.

Per esempio a Firenze vengono registrate circa 700 violazioni gravi per sosta selvaggia l’anno che comportano gravi ritardi nel servizio pubblico di superficie.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...