Il parcheggio selvaggio crea degrado. Ma i viareggini non se ne rendono conto

pineta parcheggio tirreno 8 aprile 2017

Il Tirreno, 8 aprile 2017.

Da qualche anno c’è una brutta abitudine nella Pineta di Ponente di Viareggio: parcheggiare irregolarmente di sera e di notte nella strada pedonale che la attraversa.

È un altro caso del fenomeno ricorrente nelle città italiane: quando gli automobilisti vedono uno spazio vuoto, se ne impadroniscono e parcheggiano. Rotonde, marciapiedi, piste ciclabili, parchi, antiche strade romane, nulla si salva dal parcheggio selvaggio. È un problema noto ed endemico a Roma, Milano, Firenze, città grandi e città piccole.

Le auto creano degrado: a nessun piace passeggiare in un parcheggio
Quello di cui non si rendono conto né molti viareggini né i commercianti che auspicano questi comportamenti, è che le automobili creano degrado: rumore, pericolo, smog, marciapiedi, pavimentazioni e sentieri danneggiati. Per quanto sia urgente dal punto di vista dell’automobilista poter parcheggiare, decine di automobili sono comunque un enorme ingombro, spesso non giustificato da nessuna esigenza reale:

per esempio, intorno alla Pineta, salvo i periodi di alta stagione, di sera è pieno di posti auto: via Marco Polo, nel tratto sotto gli alberi, è normalmente in gran parte libera, l’area dell’ex Ospedale Tabarracci di sera è abbastanza libera perché uffici e ambulatori sono chiusi, e ugualmente libera è la via Michelangelo Buonarroti.

Insomma, si parcheggia irregolarmente in pineta per non fare qualche decina di metri a piedi.

 

Qui altri casi di cattiva gestione e cattiva urbanistica Viareggina:

  1. Parcheggio abusivo in pineta a Viareggio.
  2. Cattiva urbanistica di Viareggio: Cittadella del Carnevale senza accesso pedonale e ciclabile.
  3. Viareggio. Centinaia di veicoli a motore in Passeggiata.
  4. Viareggio. Quando il parcheggio c’è ma non viene usato per maleducazione.
  5. Viareggio: marciapiedi tagliati per fare posto alle auto… e scacciare turisti e pedoni.
  6. Viareggio. Nove biciclette contro dodici automobili (in sosta vietata)
  7. Piazza Dante a Viareggio: un’altra autostrada in città
Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Motori e dolori, Viareggio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il parcheggio selvaggio crea degrado. Ma i viareggini non se ne rendono conto

  1. Massimo ha detto:

    se non volessero questa situazione basterebbe far le multe, ergo… gli va bene così!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...