Le moto sono biciclette a motore per chi ha le gambine debolucce

Circola fra Facebook e YouTube questo filmato satirico di Roberto Parodi che prende in giro i ciclisti contrapponendoli ai motociclisti. Qualche battuta è divertente, i toni sono ironici, qualche altra battuta invece è il solito luogo comune dei ciclisti che non rispettano il codice della strada (come se invece, per esempio, gli automobilisti italiani lo rispettassero di più…).

Un preconcetto però andrebbe ampiamente revisionato: l’immagine di potenza e virilità dei motociclisti.

harley_rider

Ok. Il motociclista sembra un cavaliere in sella a un potente destriero.

Ma, obiettivamente, le moto sono biciclette a motore per chi ha le gambine debolucce.

È inutile girarci intorno. L’affermazione è vera sia dal punto di vista funzionale, sia dal punto di vista tecnico e storico.

  1. Valentino Rossi e i suoi colleghi sono certamente atleti in ottima forma fisica. Ma se prendi mille motociclisti a caso e prendi mille ciclisti a caso e ne confronti le doti atletiche (resistenza, forza, capacità aerobica, potenza muscolare ecc) è impossibile che i motociclisti offrano risultati medi superiori ai ciclisti, per il semplice fatto che i ciclisti pedalano per centinaia di km, non tirano la manopola del gas. Certo, nel mondo ci saranno sicuramente molti motociclisti con le gambe di Hulk, ma la media di categoria viene abbassata dai molti motociclisti che fanno fatica a fare tre piani di scale.
  2. Le motociclette sono biciclette a motore, perché così sono nate:

800px-curtiss_v-8_motorcycle

La parentela meccanica è evidente. Le motociclette sono biciclette a cui è stato applicato un motore, così il motociclista fa meno fatica.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Segnalazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...