New York: le piste ciclabili migliorano traffico e commercio locale

3035580-poster-p-1-new-report-shows-that-protected-bike-lanes-are-good-for-everyone-not-just-cyclists

Al contrario di quanto temuto da molti automobilisti che vedono l’apparizione delle piste ciclabili come pericolosa riduzione dell’enorme spazio normalmente dedicato alle auto, la creazione di piste ciclabili a New York ha determinato in molti casi tre fenomeni positivi, misurati attentamente dall’amministrazione pubblica:

  1. Miglioramento dei tempi di percorrenza delle auto (la famosa fluidificazione del traffico); questo è dovuto in parte al fatto che molti automobilisti si sono convertiti in ciclisti, levando un certo numero di auto inutili dalle strade, e in parte al fatto che le auto che svoltano a sinistra hanno la pista ciclabile come spazio di attesa, evitando di interrompere il flusso di automobili;
  2. Riduzione degli infortuni di ciclisti e pedoni, sia perché i passaggi ciclopedonali a New York sono più visibili dei normali passaggi pedonali, sia perché la pista ciclabile rappresenta per i pedoni un incremento dello spazio a basso rischio, rispetto al pericolo della carreggiata automobilistica;
  3. Miglioramento delle vendite dei negozi locali perché per i ciclisti è più facile fermarsi a fare spese rispetto all’automobilista di passaggio che – nonostante la mitologia – non solo non ama fermarsi per motivi estemporanei, ma in genere le vetrine dei negozi non le vede nemmeno; inoltre se l’aggressività del traffico auto diminuisce i pedoni sono più incoraggiati a passeggiare.

Qui l’articolo di Fast Company: New York City’s Protected Bike Lanes Have Actually Sped Up Its Car Traffic.

È possibile inoltre che ci sia un effetto fluidificazione dovuta al rallentamento spontaneo delle velocità massime: contrariamente a quel che pensano gli automobilisti, la possibilità di accelerare sopra i 30 km/h non fa guadagnare tempo in città ma aumenta invece la probabilità di incidenti e di rallentamenti, come si può vedere in questi filmati e in questo simulatore di traffico.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Bici nel mondo, Ciclismo urbano e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a New York: le piste ciclabili migliorano traffico e commercio locale

  1. Pingback: Il piacere di guidare a New York [The New Yorker] | Benzina Zero

  2. Pingback: Gallarate per la sicurezza: i ciclisti si arrangino | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...