Due perle di uomini politici tonti o disinformati…

bdc461eaf996b173ad0fb6c6f846ce76_l

La Presidente Fiab parla alla Camera. Ma alcuni politici non ascoltano bene. E soprattutto non sono preparati

La Presidente della Fiab Federazione Italiana Amici della Bicicletta Giulietta Pagliaccio all’indomani del suo intervento in ottava Commissione al Senato, dove diversi soggetti e associazioni sono stati convocati lunedì 17 luglio 2017 sul tema della mobilità sostenibile.

Fra le obiezioni ai suoi suggerimenti, due perle di uomini politici inesperti o totalmente disinformati sul tema della mobilità urbana:

  • “In Commissione ho sentito che non è consigliabile andare in bicicletta in città per via dell’inquinamento eccessivo.”

E da cosa è causato l’inquinamento in città se non in buona parte dal traffico automobilistico? Inoltre il politico che ha espresso la riserva, come molti automobilisti disinformati non conosce questi due fatti:

  1. I ciclisti e i pedoni sono meno esposti all’inquinamento rispetto a chi sta in automobile perché le auto nel traffico sono più vicine alla fonte dello smog e ci trascorrono più tempo;
  2. L’abitacolo dell’auto quando circola in città è generalmente più inquinato dell’aria esterna, perché gli inquinanti si accumulano e vengono fermati solo in parte da eventuali filtri antipolline o antipolvere (che oltretutto devono essere efficienti e cambiati almeno ogni anno).
  • “Il Presidente della Commissione, Altero Matteoli di Forza Italia, ha liquidato la questione dicendo che l’Italia non è mica l’Olanda, dimenticandosi che l’Olanda non è nata terra di biciclette, ma ci è diventata con finanziamenti, infrastrutture, cambio di mentalità e decenni di lavori.”

Qui la storia di come l’Olanda è passata da una nazione piena di traffico e automobili a una nazione più sicura e piena di biciclette. Amsterdam negli anni ’70 era piena di auto come Roma, Milano, Torino e Firenze oggi.

Fra l’altro l’Olanda è anche considerato il paese migliore dove guidare l’automobile, a dimostrazione che quando progetti città e urbanistica privilegiando ciclisti e pedoni le cose migliorano per tutti.

In pratica, in Parlamento, uomini politici che governano l’Italia in tema di mobilità sono disinformati come il cittadino senza istruzione che sul tema ha come competenza solo il fatto di aver preso la patente.

Qui l’intervista alla Presidente Fiab Giulietta Pagliaccio sull’audizione alla Camera dei Deputati.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Camminare in città, Ciclismo urbano, Inquinamento, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Due perle di uomini politici tonti o disinformati…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...