Pineta di Viareggio, incrocio pericoloso, eppure basterebbe poco…

via Marco Polo viale Capponi viareggio incrocio pericoloso

Via Marco Polo, incrocio con viale Capponi pedonale e ciclabile, agosto 2017. Molto spesso mezzi a motore di vario genere e dimensione sostano inombrando l’accesso oppure usano lo spazio per fare manovra. Foto di Alessadro Fontana, Versilia E-Bike Tours

In via Marco Polo a Viareggio, in corrispondenza della pista ciclabile e dell’incrocio con viale Capponi pedonale e ciclabile, c’è un incrocio pericoloso per ciclisti e pedoni perché le auto sono incoraggiate ad accelerare dal lungo rettilineo e non sempre danno la precedenza ai pedoni, men che meno ai ciclisti.

Inoltre, come si vede dalla foto sopra, spesso si fermano camion di ambulanti, intralciando la visuale per chi è in transito.

incrocio viale Capponi via Marco Polo Viareggio Pineta di Ponente

Qui l’incrocio senza ingombri. Come si vede, manca assolutamente una progettazione che colleghi adeguatamente la strada ciclopedonale con la pista ciclabile dall’altro lato della strada mettendo in sicurezza il transito di ciclisti e pedoni. Foto di Alessadro Fontana, Versilia E-Bike Tours

incrocio viale Capponi via Marco Polo Viareggio Pineta di Ponente catene inizio viale Cadorna e ciclabile

Particolare dell’accesso dall’altro lato: il passaggio per bici e pedoni è ostacolato da transenne e catene. Foto di Alessadro Fontana, Versilia E-Bike Tours

L’incrocio è famigerato per diversi incidenti gravi avvenuti in passato. Nel 2015 un ciclista di 81 anni fu investito e ucciso da un’auto in transito che viaggiava a velocità evidentemente pericolosa, come si vede dai risultati dell’impatto sul parabrezza nella foto sotto. Il ciclista fu proiettato a diversi metri di distanza. Gravemente ferito dall’impatto, è morto qualche giorno dopo.

incidente via marco polo auto 2015

Foto della Nazione, cronaca di Viareggio. Via Marco Polo, incrocio con viale Capponi nella Pineta di Ponente. L’auto nella foto ha appena investito un ciclista di 81 anni, successivamente deceduto. Ottobre 2015.

Per risolvere il problema occorrerebbero tre interventi, tutti e tre molto semplici e di costo molto basso rispetto ad altri mega-progetti stradali in essere a Viareggio:

  1. Trasformazione del passaggio da pedonale a ciclopedonale, intervento necessario visto che il passaggio unisce un’area ciclabile e pedonale con la pista ciclabile di via Marco Polo;
  2. Riduzione del limite di velocità a 30 km/h, limite necessario dato l’alto numero di pedoni, ciclisti, fra cui anziani e bambini in transito nella zona;
  3. Leggero rialzo del passaggio ciclopedonale rispetto al piano strada, per obbligare le auto in transito a rallentare, con inserti in porfido o altra soluzione tecnica per rallentare il transito di auto, oppure altre soluzioni di moderazione del traffico.
800px-bremsschwelle

Leggero rialzo stradale per rallentare il traffico. È una soluzione tecnica che può servire anche per evidenziare un passaggio pedonale o ciclopedonale.

Da una segnalazione di Alessandro Fontana, su Facebook.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Prevenzione incidenti, Viareggio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...