Le strade di campagna sono più pericolose delle strade urbane

1920x1200 Country Road desktop PC and Mac wallpaper

Nel 2005 nel Montana (Stati Uniti) ci sono stati 205 morti per incidente stradale, un terzo dei morti nel New Jersey. Ma il Montana ha solo un decimo della popolazione del New Jersey. Chiaramente nel Montana le persone guidano di più rispetto al New Jersey. Ma anche considerando i km percorsi, le probabilità di morire per incidente stradale nel Montana sono il doppio del New Jersey. Un fattore importante è l’alcol: i guidatori del Montana bevono di più dei guidatori del New Jersey: il triplo di incidenti sono collegati ad abuso di alcol nel Montana rispetto al New Jersey.

Il Montana ha inoltre limiti di velocità più alti, e i guidatori hanno minori probabilità di prendere multe per eccesso di velocità rispetto al New Jersey. E, cosa più importante di tutte, molte strade del montana sono strade rurali.

Dal libro Traffic, Tom Vanderbilt

Le belle strade di campagna libere dal traffico sono le più pericolose in termini di incidentalità. Uno dei motivi: si corre di più, e siccome la strada è più tranquilla, ci si distrae di più. Per cui l’eventuale imprevisto è più facilmente come dice il nome: imprevisto. Se si trova un ciclista, un animale sperduto, oppure un’altra auto attraversa un incrocio che sembrava libero, l’eventuale incidente avviene a velocità più elevata rispetto a un contesto urbano con traffico intenso.

Anche se questi dati riguardano il Montana, e questi riguardano altre situazioni statunitensi, il discorso vale in tutto il mondo: le strade libere sono le più pericolose perché si corre di più. Anche in città gli incidenti più pericolosi avvengono di notte, non per problemi di visibilità ma perché c’è meno traffico e gli automobilisti tengono velocità medie più alte rispetto al giorno quando c’è congestione e una coda ad ogni semaforo.

Qui un dato inglese della Royal Society for the Prevention of Accidents che riguarda l’incidentalità in bicicletta:

La gravità delle ferite aumenta con l’alzarsi del limite di velocità: è più probabile che i ciclisti soffrano ferite fatali nelle strade a più elevata velocità. (Ma) quasi metà delle morti in bicicletta avvengono sulle strade di campagna.

Le strade libere incoraggiano automobilisti e motociclisti a correre. Mettendo in pericolo sé stessi e gli altri.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le strade di campagna sono più pericolose delle strade urbane

  1. Pingback: Automobilista, pensa ad andare piano, invece | Benzina Zero

  2. Pingback: Gli automobilisti più pericolosi: quelli che “conoscono le strade”… | Benzina Zero

  3. Pingback: L’Italia è il paese con più morti in bicicletta per km percorso. È anche il paese con più automobili. Facciamo 2+2… | Benzina Zero

  4. Geraldine ha detto:

    Buongiorno, io sono davvero disperata! Sembra che non ci sia proprio rispetto per gli animali, i xiisti…gli anziani e i bambini che vivono in campagna ! I comuni non aiutano! Ti mettono un cartello con scritto 30 li.ite di velocità, e poi nessuno lo rispetta! Se provi anche solo gentilmente a fermarli e chiedergli di rallentare vicino alle case…beh, ti mandano a quel paese! Qualche idea per un bel cartello che sensibizzi gli automobilisti? Grazie!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...