Contrariamente a quel che si crede, l’automobile è molto più pericolosa della bicicletta [dati OECD]

Warborg OECD Fatality Risk speed Pedestrian Cyclist Automobile Car crash

Il rischio di morte a diverse velocità in un incidente d’auto. (OECD International Transport Forum). Le curve sono parallele e il differenziale di velocità rispetto agli incidenti auto-bici è molto basso.

Andare in automobile comporta un pericolo di incidente, morte e ferimento complessivamente maggiore rispetto a usare la bicicletta, principalmente per il fatto che, quando la strada è libera, l’automobile va molto più veloce.

Molti non usano la bicicletta in città pensando che sia pericoloso ma la realtà è che complessivamente il pericolo di morte è maggiore sia stando dentro l’auto come guidatore o come passeggero, sia guidando l’auto per gli altri.

Osservando il grafico sopra, la curva di probabilità di morte in caso di investimento è analoga fra pedoni-ciclisti e automobilisti, con un differenziale di velocità piuttosto basso: circa 20 km/h nel caso di collisioni laterali, e circa 40 km/h nel caso di collisioni frontali. (fonte del diagramma: OECD-safe-sytemA_pdf OECD Organisation for Economic Co-operation and Development, International Transport Forum)

Praticamente basta andare sopra i 50 km/h per avere un visibile incremento di probabilità di morte in caso di incidente, nonostante cinture, airbag, abs e tutti gli altri ritrovati. Aggiungiamo inoltre che la maggior parte dei traumi cranici si verificano in automobile, è circa due terzi di chi muore in un incidente d’auto (automobilisti o passeggeri) soffrono di un trauma cranico.

Il diagramma Wramborg ripreso dall’OECD documenta bene la pericolosità intrinseca dell’automobile a tutte le velocità, sia per pedoni e ciclisti quando vengono investiti da un’auto (non quando se ne vanno tranquilli per conto loro in un’area pedonale: andare in bici a basse velocità e camminare sono due attività a bassissimo indice di pericolosità), sia per gli occupanti stessi dell’automobile a velocità sorprendentemente basse.

E da trent’anni circa gli automobilisti e i passeggeri devono ringraziare cinture obbligatorie e airbag: prima del 1980 la maggior parte delle automobili erano vere bare a quattro ruote, e la curva del diagramma sarebbe ancora più svantaggiosa per gli automobilisti.

Sicurezza psicologica, pericolo reale
La sensazione di sicurezza data dall’automobile è, appunto, in gran parte una sensazione: stando all’interno dell’abitacolo ci si sente protetti e sicuri ma questo succede semplicemente perché, nella maggior parte dei casi, non abbiamo mai avuto l’esperienza di un impatto a 30, 40, 50 km/h o velocità superiori. Certo, fino a 40 km/h l’auto per gli occupanti è sicura come un carro armato. Ma a velocità superiori le cose cambiano.

Infatti:

  • Per avere in auto un pericolo di morte analogo a un incidente auto-bici o auto-pedone basta andare a velocità dai 30 km/h in su (scontro laterale) e 50 km/h in su (scontro frontale).
  • Nei casi di incidente auto-pedone e bici-pedone il pericolo viene dall’auto. Dove non ci sono automobili il pericolo di morte o ferite gravi per ciclisti e pedoni è bassissimo, quasi trascurabile.

Quindi è indubitabile che l’automobile sia molto più pericolosa della bicicletta, sia per chi guida, sia per gli altri.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Prevenzione incidenti, Pubblicità, Stampa e motori. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Contrariamente a quel che si crede, l’automobile è molto più pericolosa della bicicletta [dati OECD]

  1. Pingback: “La tua famiglia sarà il doppio più sicura su questa bara a 4 ruote.” | Benzina Zero

  2. Pingback: Sapevi che l’apertura dell’airbag può romperti il setto nasale? | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...