“Automobilisti innervositi? No buono. Pedoni innervositi? Buono, così stare alla larga da strade.” [Road & Track – Esquire]

Goofy motormania Screenshot 2017-12-24 18.15.51

Nelle discussioni sugli incidenti stradali salta sempre fuori l’automobilista grande esperto che sostiene che andare piano è più pericoloso di andare forte. Sulla stampa ogni tanto appare un articolo addomesticato (dall’industria dell’auto) che argomenta la stessa cosa, con dati pseudoscientifici.

Per esempio su Road and Track (un sito che si occupa di automobili e non è esattamente super partes, come dimostra il titolo traducibile in “Strade e Piste”) è apparso questo articolo: How Lowering the Speed Limit Can Actually Hurt Pedestrians (in Italia tradotto qui da Esquire).

Le argomentazioni sono del tipo “nelle zone 30 i pedoni e ciclisti sono più rilassati, invece gli automobilisti sono più nervosi, quindi potenzialmente il pericolo aumenta”.

Per il lato “scientifico” dell’argomentazione, l’autore espone un dato interessante:

Screenshot 2017-12-23 13.09.20

…è così basso che non viene rispettato. l’81% dei britannici lo supera abitualmente.

Quindi il problema vero è che il limite non viene rispettato… Forse è da lì che emerge il pericolo per i pedoni.

Altrettanto interessante la conclusione dell’articolo. In sintesi: “ridurre gli incidenti stradali a zero è augurabile e possibile, ma PRIMA ci vogliono studi scientifici più approfonditi per trovare le soluzioni giuste”.

Screenshot 2017-12-23 13.13.31

A parte che ci sono numerose esperienze concrete in cui la riduzione di velocità ha ridotto in modo sensibile e inequivocabile il numero di incidenti, morti e feriti, è evidente che l’articolo è scritto in malafede, per giustificare chi corre in automobile (perché le macchine moderne si fermano in poco spazio…) e per proporre una politica attendista pseudorazionale “ci vogliono più studi e dati più sicuri”.

Infatti, a proposito degli studi sugli incidenti, ecco qualche indicazione:

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Stampa e motori. Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Automobilisti innervositi? No buono. Pedoni innervositi? Buono, così stare alla larga da strade.” [Road & Track – Esquire]

  1. Pingback: Morire camminando… Giornalisti e polizia presentano gli incidenti che coinvolgono i pedoni in modo distorto [Tennessee State University] | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...