Tassista elettrico a Torino [video]

Intervista al secondo tassista elettrico di Torino. Il fattore fondamentale che gli ha consentito di prendere un’auto elettrica come mezzo di lavoro è l’autonomia effettiva di 200-230 km al giorno su percorso urbano. La percorrenza tipica di una giornata di lavoro di questo tassista risulta essere intorno ai 200 km e può avere difficoltà solo nel caso di richieste di viaggi extraurbani.

Va osservato che comunque l’auto elettrica non risolve tutti i problemi di traffico urbano: resta ingombrante e pericolosa come l’auto termica, e produce comunque la sua quota di inquinamento sia attraverso la produzione e rottamazione del veicolo, sia attraverso la tipologia di energia elettrica utilizzata (solo se è prodotta con eolico e solare è energia a impatto quasi zero), sia atraverso il rotolamento dei pneumatici che sviluppano comunque una quota sensibile e rilevabile di micro-polveri.

Per i taxi e il car sharing è comunque una scelta da condividere e sostenere.

Qui altri approfondimenti, critiche e problemi sul tema dell’auto elettrica.

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile elettrica, Testimonianze e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...