La falsa promessa della sicurezza nella pubblicità automobilistica

new mg 1600 spider

‘Più potenza per la tua sicurezza’, dice questa pagina pubblicitaria per la Spider MG.

Guardando auto e pubblicità con il beneficio del senno di poi, è evidente quanto fosse falsa e ingannevole la promessa di sicurezza automobilistica. Quell’auto, per gli standard attuali, se presentata oggi sarebbe considerata una bara a quattro ruote:

  1. Mancano cinture e poggiatesta (probabilmente il principale e più importante dispositivo per la sicurezza di guidatori e passeggeri in auto); in caso di scontro frontale o tamponamento improvviso, il pilota e la sua amica sono destinati a volare fuori dal veicolo.
  2. Manca il rollbar: un’eventuale cappottamento equivale a una condanna a morte, a meno di non finire in un fienile volando, come nei vecchi film comici.
  3. L’airbag deve essere ancora inventato.
  4. Il piantone dello sterzo non è collassabile, quindi in caso di forte urto tende a piantarsi nel petto del guidatore (se questo non vola via).
  5. Il telaio e la carrozzeria non sono ad assorbimento graduale degli urti.

Tutti i dispositivi di sicurezza si riducevano a ‘più potenza nel motore’ (probabilmente in base alla credenza da pilota dilettante che avendo più ripresa puoi sfuggire più rapidamente al pericolo, fare sorpassi più veloci e quindi più ‘sicuri’, eccetera) e i ‘nuovi freni a disco’.

Eppure, questo era il modo di fare pubblicità alle automobili negli anni 60 e 70. Qui anche il caso della Jeep, il fuoristrada ‘sicuro’ per la famiglia.

Il problema è che, nonostante le automobili siano diventare molto più sicure per guidatore e passeggeri grazie a cinture e airbag, ancor oggi la pubblicità esagera un senso di sicurezza che è principalmente psicologico, grazie al fatto di sedere dentro un’armatura metallica.

In realtà:

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Automobile, Pubblicità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La falsa promessa della sicurezza nella pubblicità automobilistica

  1. Pingback: Evita di perdere i bambini in corsa… | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...