Video ricerca: i ciclisti rispettano il codice della strada più degli automobilisti [Rambøll – Governo Danese]

Screenshot 2019-02-13 16.36.05 strada stretta suv sorpasso pericoloso traffico

Secondo uno studio realizzato per il governo danese, i ciclisti infrangono il codice della strada meno degli automobilisti. Lo studio ha rilevato dal 5 al 14% di infrazioni per i ciclisti, contro il 66% di infrazioni per gli automobilisti, per i quali una delle infrazioni più diffuse è il mancato rispetto dei limiti di velocità.

Lo studio è stato realizzato per il governo danese dalla società di consulenza Rambøll utilizzando telecamere situate nei maggiori incroci delle città danesi, fra cui Copenhagen. Lo studio ha rilevato che solo il 4,9% dei ciclisti infrangono le norme quando pedalano nelle piste ciclabili. Le infrazioni salivano al 14% quando non erano presenti piste ciclabili. (Se si vogliono meno ciclisti indisciplinati, meglio realizzare piste ciclabili, quindi.)

Le videcamere hanno contato 28.579 ciclisti attraversare gli incroci. La trasgressione più frequente è stata pedalare sui marciapiedi. Le infrazioni erano doppie nelle piccole città, spesso con meno piste ciclabili.

The study was carried out for the Danish government by consulting firm Rambøll using video cameras sited at major junctions in Danish cities, including Copenhagen. It was found that just 4.9% of cyclists broke road rules when they were riding on cycleways. This rose to 14% of cyclists when there was no cycling infrastructure present. (Want fewer scofflaw cyclists in your city? Install cycleways. )

The video cameras counted 28,579 cyclists crossing at intersections. The most frequently recorded transgression was bicycling on the sidewalk. Rule breaking by cyclists was twice as numerous in smaller cities which, in Denmark, have fewer cycleways.

Qui l’intero articolo: Cyclists Break Far Fewer Road Rules Than Motorists, Finds New Video Study. L’articolo è firmato da Carlton Reid, giornalista inglese esperto di trasporti.

Questo può sorprendere chi crede al luogo comune dei ciclisti ‘anarchici’. In realtà le infrazioni dei ciclisti spesso sono molto visibili (quando vanno sui marciapiedi vengono visti da molti pedoni) mentre le infrazioni degli automobilisti sono meno visibili: il limite di velocità può essere rilevato solo da strumenti e spesso viene infranto in aree extraurbane, anche se l’eccesso di velocità in città è molto pericoloso e frequente.

Qui altre ricerche, italiane e internazionali, sul tema:

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...