Donna preme il pulsante, attende il verde, guarda a destra e sinistra, segnala l’intenzione di attraversare la strada… e viene investita [video]

Con buona pace delle teorie di ‘pedoni che si buttano sulle strisce bianche’, a Toronto ha destato scandalo e sensazione il video di una donna che, dopo aver fatto tutto in perfetta regola e con prudenza per passare la strada (schiacciare il pulsante di prenotazione del semaforo, attendere il verde, guardare a destra e sinistra, segnalare l’intenzione di passare), è stata investita da un automobilista.

Screenshot 2019-05-27 14.39.12

I talebani dell’auto e i garantisti automobilisti spesso sostengono che, in caso di investimento di pedoni  ‘non si può sapere come sono andate le cose’, ‘la colpa può essere da entrambe le parti’, e ‘anche i pedoni a volte sbagliano’. Qui invece è assolutamente evidente: o l’automobilista guidava troppo forte, o guidava distratto. Fortunatamente la donna è sopravvissuta ed è stata ricoverata in ospedale.

Ovviamente un singolo caso non fa statistica, ma questo singolo caso documenta chiaramente come i passaggi pedonali, anche quando sono presidiati da costosi semafori, vengono spesso trascurati dagli automobilisti. Qui è possibile leggere l’articolo.

Molti incidenti auto-pedone avvengono perché il pedone non sempre è in grado di calcolare la velocità del veicolo in arrivo che, quando il pedone mette il primo piede sull’asfalto della strada, è sempre a diverse decine di metri di distanza: più il veicolo va veloce, più è distante, quindi apparentemente il passaggio della strada sembra sicuro o almeno possibile senza pericolo.

Il caso più pericoloso infatti è quello dell’automobile lontana ma molto veloce, in cui per il pedone non sempre è possibile capire le intenzioni dell’automobilista, né, ancora più pericolosamente, è possibile capire se l’automobilista sta guardando la strada o il telefonino. Se il pedone pensa di poter passare in sicurezza ma si sbaglia, ecco che rischia la vita… per chiara colpa di un automobilista che ha fretta o è distratto.

Qui un video di un mancato incidente a Roma: un’auto sorpassa pericolosamente un altro veicolo fermo per far passare i pedoni, e rischia di investirli. Fortunatamente in questo caso non succede niente ma la dinamica descritta dal video evidenzia un tipo di incidente abbastanza frequente con i pedoni: un’auto ferma per dare la precedenza al pedone, sorpassata pericolosamente da un’auto o una moto che investe il pedone o il ciclista.

In ambito urbano non ci sono strisce bianche illuminate, semafori intelligenti o altre soluzioni tecnologiche, La soluzione che rende più sicure le strade è la generale riduzione della velocità in ambito urbano, e la creazione di zone 20 e zone 30 in tutti i posti frequentati da pedoni e ciclisti.

Fra l’altro, nelle strade affollate, la riduzione generale della velocità offre anche il beneficio di migliorare la scorrevolezza della circolazione.

 

 

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Sicurezza stradale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...