Bike to work a Roma: 11 km in 41′, marciapiedi, parchi, passaggi pedonali. Il ciclista se vuole andare in bici deve arrangiarsi [video]

Questo filmato documenta, in scala temporale 1:1, il percorso che fa un ciclista romano per andare al lavoro. Si tratta di un percorso dove le biciclette è come se non esistessero: non sono state previste dal pianificatore urbano, nonostante fossero abbondantissime fino ai primi anni 50, come documenta sia la storia della mobilità urbana, sia il film capolavoro di Vittorio De Sica ‘Ladri di biciclette’, ambientato a Roma nel 1948.

E infatti il ciclista deve un po’ arrangiarsi: passare sui marciapiedi per evitare di andare contromano, usare il più possibile i percorsi nei parchi delle ville, fare un po’ di ciclocross e anche l’occasionale scalinata. Da notare che è vana la prima obiezione che viene fatta riguardo l’uso della bici a Roma: i sette colli. In 41 minuti di salite ce ne sono ben poche. Come in molte città con quartieri collinari, la maggior parte delle vie in realtà sono in pianura.

Per qualcuno questo video sarà la dimostrazione che ‘i ciclisti sono indisciplinati’, particolarmente per i lunghi percorsi sul marciapiede. La realtà invece è che i ciclisti sono ospiti sgraditi nella maggior parte delle città italiane, e a Roma in particolare.

L’altro aspetto della realtà, guardando il filmato, è che reali situazioni di pericolo bici-pedone non se ne vedono: molti marciapiedi sono deserti, e la convivenza con i pedoni è analoga nelle strade dei parchi. E andare in bici è certamente più piacevole che passare 41 minuti nel traffico automobilistico.

Ma andare sui marciapiedi è una soluzione di sopravvivenza che può andare bene finché i ciclisti sono pochi. La soluzione unica e civile è fare più piste ciclabili.

Quiz. Perché i ciclisti vanno sui marciapiedi? [Risposta breve: Perché le strade della tua città fanno schifo]

Il ciclista autore del video è Marco Pierfranceschi, autore anche del blog Mammifero Bipede, ricco di numerose riflessioni sulla mobilità urbana.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Testimonianze e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...