Essere investiti da un’auto a 50 km/h è come essere investiti da tutto il plotone del Giro d’Italia

Da Twitter, qui

È l’energia cinetica che uccide. Ec = 1/2*m*v^2
Se m = 1500 kg, v = 50 km/h, Ec = 145 kJ
Se m = 100 kg, v = 20 km/h, Ec = 1,5 kJ, ovvero 97 volte di meno.

Essere investiti da un’auto a 50 km/h è come essere travolti da tutto il plotone del giro d’Italia [a 20 km/h]. La matematica non mente

Luca Guala è un ingegnere del traffico. Il suo profilo Twitter è qui.

La formula confronta l’impatto di un veicolo di 1.500 kg (una berlina media, un suv compatto o un crossover; i suv di alta gamma e i furgoni pesano anche 2,5 tonnellate) con quello di un veicolo di 100 kg (un ciclista robusto in bicicletta).

Siccome i ciclisti che ‘sfrecciano’ sui marciapiedi raramente vanno a più di 20 km/h mentre le automobili vanno spesso a 50 km/h in città (velocità che molti automobilisti, a torto, considerano ‘sicura’) e oltre, il confronto è realistico: la forza d’impatto di un’automobile normale è almeno 97 volte superiore a quella di un ciclista normale.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...