Perché le auto in città stanno sempre in coda nelle ore di punta [video animazione semplicissima]

La brevissima video animazione del tweet qui sopra illustra bene l’incredibile inefficienza dell’automobile per muoversi in città:

Nella migliore delle ipotesi in una corsia stradale vengono trasportate in auto al massimo 1.600 persone l’ora (nelle ore di punta l’occupazione media delle auto è 1,2 persone per veicolo: solo uno su cinque ha almeno una persona in più oltre il guidatore), e questo avviene solo se le auto procedono lentamente e tengono con attenzione le distanze, senza intralci come incroci, semafori, passaggi pedonali, auto in doppia fila eccetera. Inoltre un’altissima percentuale di spostamenti in automobile avvengono su distanze inferiori a 8 km (persino negli Usa), rendendo lo spostamento assolutamente anti-economico e spesso irrazionale in auto.

Nello stesso spazio, su una pista ciclabile bidirezionale, passano 7.500 persone in bicicletta, a piedi 9.000 e su mezzi pubblici ad alta intensità come la metropolitana leggera, tram, autobus ad alta frequenza, oltre 25.000 (in metropolitana, con treni ogni due minuti, anche fino a 40.000). Con la differenza che bici e persone a piedi raramente stanno ferme bloccate in coda (perché sono meno ingombranti e più efficienti delle auto) e i mezzi pubblici nelle ore di punta viaggiano più pieni invece che più vuoti come le automobili.

Questo è il motivo per cui l’unica maniera per ridurre il traffico automobilistico e la congestione da traffico è costruire piste ciclabili e potenziare i mezzi pubblici. Le soluzioni intuitivamente proposte dagli automobilisti (fare più strade e più parcheggi) non solo non funzionano ma sono controproducenti, perché incentivano l’uso dell’auto, e quindi incentivano congestione e traffico.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Trasporto sostenibile, Urbanistica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...