Incidenti stradali. I giornalisti animano le auto, e colpevolizzano pedoni e ciclisti [studio, Citylab]

La cronaca giornalistica tende inconsciamente a spostare la responsabilità degli incidenti stradali dal guidatore all’utente debole, usando spesso perifrasi che deresponsabilizzano chi guida l’automobile (ad esempio ‘automobile invade il marciapiede’ e ‘ciclista investe auto’) mentre rendono protagonista dell’incidente l’utente debole con titoli del tipo ‘Pedone investito mentre attraversa la strada’: il titolo è fattualmente corretto, ma l’auto scompare mentre la vittima è la protagonista. Rarissimi sono titoli del genere ‘Automobile investe pedone’ e praticamente mai visti titoli come ‘Automobilista investe pedone perché va troppo veloce’. Nelle cronache degli incidenti vediamo invece spesso l’immancabile ‘auto perde il controllo’ e la responsabilità dell’incidente spesso attribuita alla ‘strada assassina’ o all”asfalto killer’.

Si tratta di un fatto noto a chi si occupa di sicurezza stradale e alle associazioni ambientaliste che promuovono piste ciclabili e mobilità meno violenta e pericolosa di quella automobilistica che viene periodicamente confermato da studi scientifici. Qui un esempio particolarmente emblematico dalla stampa italiana: un imprenditore prova la Porsche nuova su una strada urbana e muore schiantandosi contro un albero. La responsabilità del grave incidente viene attribuita forse a un dosso, e l’imprenditore viene presentato come uno che normalmente guidava con prudenza…

Diversi studi hanno dimostrato in passato la parzialità dei giornalisti quando descrivono gli incidenti stradali, quello citato da Citylab in questo articolo è solo uno dei più recenti.

Qui l’articolo completo: How Media Coverage of Car Crashes Downplays the Role of Drivers [Citylab]

Qui lo studio: Editorial Patterns in Bicyclist and Pedestrian Crash Reporting [Journal of Transportation Research Board]

Altri studi:

  • Qui altri approfondimenti e osservazioni sul rapporto fra Stampa e Motori.

[AGGIORNAMENTO: qui sotto, da Torino, un esempio emblematico di come i cronisti trattano gli incidenti stradali. Speriamo che la Mercedes Classe A sia guarita.]

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Stampa e motori e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...