I mezzi pubblici efficienti e gratis attirano pedoni e ciclisti ma non convincono gli automobilisti [AGGIORNAMENTO]

Secondo diverse esperienze, fra cui alcuni anni di trasporti pubblici gratis a Tallin sin dal 2013, il fatto di rendere i trasporti pubblici gratuiti, ovvero utilizzabili senza biglietto né abbonamento, incrementa il numero di passeggeri trasportati ma non diminuisce in modo sensibile il traffico di auto.

I mezzi pubblici ad uso gratuito teoricamente sono una buona idea: i cittadini sono incoraggiati ad usarli senza il problema di procurarsi il biglietto, mentre l’azienda può risparmiare tutti i costi di stampa dei biglietti, loro distribuzione commerciale e controllo dell’uso regolare.

Il risultato effettivo però sembra essere principalmente questo:

  • Chi normalmente va a piedi è incoraggiato a prendere l’autobus anche per una o due fermate: tanto è gratis;
  • Chi normalmente va in bici è incoraggiato, a seconda della situazione, a lasciare la bici a casa per usare i mezzi gratis, oppure a prendere i mezzi con la bici per fare parte del tratto di strada: tanto è gratis;
  • Invece pochissimi automobilisti sono incoraggiati a preferire i mezzi all’auto, col risultato che, se i passeggeri aumentano sui mezzi, non diminuisce il traffico urbano di auto e la pressione sui parcheggi, se non in misura minima.

Secondo gli esperti del Ministero dei Trasporti finlandese, abolire il costo del biglietto non è la maniera più efficace per indurre gli automobilisti ad abbandonare l’auto né per indurre i passeggeri dei mezzi pubblici a valutare di più il servizio di cui usufruiscono. Sono più efficaci queste soluzioni:

  • Aumentare il prezzo dei parcheggi in centro. Mentre il biglietto gratis sui mezzi non incoraggia l’automobilista ad abbandonare l’auto, un costo più realistico per usare il prezioso spazio urbano per parcheggiare induce molti automobilisti a preferire altri mezzi per muoversi in città. È infatti noto agli ingegneri del traffico che il parcheggio gratuito o a basso prezzo è uno dei maggiori incentivi pubblici per l’uso dell’auto. Se vuoi che la gente usi di più l’auto, offri parcheggi gratis. Se vuoi ridurre il traffico, alza il prezzo dei parcheggi a pagamento.
  • Migliorare la qualità del servizio pubblico aumentando frequenze e percorsi. Offrire un servizio di buona qualità è indispensabile, ma da solo in genere non è sufficiente: anche a parità di percorso e tempo l’automobilista tende sempre comunque a preferire la comodità dell’auto, soprattutto se presso la sua destinazione sa di trovare parcheggi gratuiti o a basso prezzo. Il punto precedente è quindi strategico e fondamentale, e non è punitivo: il reale costo urbano dei circa 25 metri quadri di spazio urbano necessari per parcheggiare è molto elevato, e la tariffa del parcheggio in molte città è spesso solo un rimborso spese simbolico o poco più.

Per le aziende di trasporto italiane andrebbe aggiunte anche queste due raccomandazioni: Semplificare l’acquisto di biglietti e abbonamenti, e migliorare la comunicazione con gli utenti. Spesso in Italia i mezzi pubblici vengono usati malvolentieri o meno delle loro potenzialità perché la popolazione non è informata del servizio esistente, gli addetti sono scortesi, è complicato comprare i biglietti ed è spesso complicato anche fare un abbonamento settimanale, mensile o annuale.

Qui l’intero articolo; Free-of-charge public transport isn’t free, Finnish experts say.

[AGGIORNAMENTO 26 agosto 2021] anche in Svizzera Francese si rileva un fenomeno analogo: i mezzi pubblici gratuiti fanno diminuire di più l’uso della bicicletta che dell’auto: Des transports publics gratuits ne diminuent pas forcément la pollution [RTS]

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Parcheggi, Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a I mezzi pubblici efficienti e gratis attirano pedoni e ciclisti ma non convincono gli automobilisti [AGGIORNAMENTO]

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    E’ inutile continuare a girarci attorno. Se ai nostri politici e amministratori sta veramente a cuore la salute di noi cittadini bisogna che chiudano il traffico privato nelle città e diano mezzi pubblici efficienti e gratuiti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...