‘Guida responsabilmente’, dice la pubblicità

Senza elevate prestazioni, accelerazione bruciante e guida sportiva, l’automobile perderebbe molto del suo fascino.

Purtroppo questo fascino comporta milioni di morti sulle strade, perché c’è una correlazione diretta fra velocità, incidenti, morti e feriti: su qualsiasi strada, tanto in città quanto in autostrada, più si va veloci e più incidenti ci sono. E anche a velocità relativamente basse, come in città col limite a 50 km/h, l’unico modo per ridurre gli incidenti è abbassare ulteriormente i limiti di velocità, soprattutto nelle aree dove sono presenti molti pedoni e ciclisti. Da qui il successo di molte zone 30 e 20, sempre più applicate nelle città di tutta Europa.

L’industria automobilistica, anche se formalmente parla spesso di sicurezza, nella sua pubblicità non inserisce neppure la raccomandazione ipocrita ‘bevi responsabilmente’ come l’industria dell’alcol.

Anzi: parla spesso di aggressività, prestazioni, guida sportiva, ‘violare le regole’. Come nell’annuncio degli anni 80 per la Porsche più sopra, e come in molti annunci e spot che sono seguiti fino ad oggi, come questo recentissimo spot Alfa Romeo, in cui si usano immagini di un film per rappresentare guida pericolosissima nel centro storico di Firenze.

E infatti, trent’anni dopo, ecco come la Porsche presenta la sua nuova auto elettrica in questo spot:

Una delle inquadrature dello spot: le auto corrono, fra l’altro senza rispettare le distanze di sicurezza. Manca la raccomandazione ‘non fatelo a casa’.
Un’altra inquadratura dello spot. Rombando allegramente di notte nel centro storico.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicità e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...