A Roma 53% degli spostamenti sono all’interno del municipio. 55% sono di breve durata (meno di 30′) [Rapporto Mobilità Roma 2019]

Secondo il Rapporto Mobilità Roma 2019 a Roma il 53% degli spostamenti sono all’interno di uno stesso municipio. Inoltre molti degli spostamenti rimanenti sono fra municipi confinanti. Questo implica che, come nella maggior parte delle città del mondo, molti spostamenti sono a breve raggio o di breve durata.

Infatti sempre dal Rapporto Mobilità Roma 2019 il 55% degli spostamenti romani sono di breve durata: meno di mezzora di tempo.

La percentuale sugli spostamenti intra-municipio e la percentuale degli spostamenti sotto i 30′ indicano chiaramente che c’è molto spazio per migliorare la mobilità romana incentivando l’uso dei mezzi pubblici e della bicicletta, riducendo contemporaneamente la congestione, le code e lo smog.

È invece priva di fondamento la leggenda per cui, ‘siccome Roma è un comune molto grande, tutti gli spostamenti sono molto lunghi’. Spostamenti molto lunghi e superpendolari a Roma ce ne sono, naturalmente, come in tutte le città del mondo, ma percentualmente sono una minoranza, per quanto grande.

Le ore di punta coprono due fasce: una fascia di due ore al mattino e una fascia di tre ore la sera.

Conoscendo l’enorme necessità di spazio e risorse divorate dalle automobili, risulta quindi che il sistema della mobilità romana è molto farraginoso e inefficiente: troppo spazio e risorse sono dedicati al mezzo meno funzionale, l’automobile privata, trascurando ingiustamente i mezzi più efficienti (intendendo per efficienza il rapporto costi/prestazioni, ovvero il costo per trasportare una persona: zero a piedi, poco più di zero in bicicletta, poco sui mezzi pubblici, molto di più in auto).

Lo dimostrano i valori sulla percorrenza media e sulla velocità media, visibili nei grafici sotto: 13,1 km in auto, per una velocità media di 17.8 km/h, contro 11,4 km sui mezzi pubblici per una velocità media di 14 km/h.

La velocità media dell’auto privata è di poco superiore a quella dei mezzi pubblici, soprattutto se si considera che, nell’ora di punta, il trasporto pubblico è molto più efficiente dell’auto privata (in termini di costo per trasporto per persona): autobus e metropolitana sono affollatissimi, mentre le auto hanno 1,2 persone a bordo.

Dati Istat relativi alla durata dello spostamento quotidiano a Roma.

In conclusione, il problema della mobilità romana, come in molte città italiane, sono le auto: troppe, costose e inefficienti.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto sostenibile e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...