Coronavirus: uso corretto della bicicletta secondo il Ministero della Salute. Ok per lavoro e commissioni necessarie, stop ad allenamento su strada dal 20 marzo [AGGIORNAMENTO 21 marzo 2020]

Il Ministero della Salute chiarisce sull’uso della bicicletta durante i blocchi per prevenzione della diffusione del coronavirus Covid-19.

Come l’auto, si può usare per andare al lavoro e per svolgere commissioni necessarie (per esempio fare la spesa, visite mediche, andare in farmacia). Secondo quanto scritto nel sito (vedi screenshot più sotto) grosse limitazioni per l’allenamento: non si può uscire dal proprio comune di residenza o abitazione. [Aggiornamento: dal 20 marzo è praticamente impossibile allenarsi su strada in bicicletta, vedi in fondo all’articolo]

Screenshot ripreso il 18 marzo 2020
Screenshot ripreso il 18 marzo 2020. Questa disposizione è superata dal decreto del 20 marzo citato sotto

[AGGIORNAMENTO – il 20 marzo sono intervenute grosse limitazioni per le attività sportive, che si possono svolgere solo in prossimità della propria abitazione. Questo esclude qualsiasi possibilità di allenamento all’aperto in bicicletta, a meno di non installare i rulli o una cyclette all’aperto. L’immagine sotto è stata ricavata dal pdf del decreto legge pubblicato dal Corriere della Sera qui.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Coronavirus: uso corretto della bicicletta secondo il Ministero della Salute. Ok per lavoro e commissioni necessarie, stop ad allenamento su strada dal 20 marzo [AGGIORNAMENTO 21 marzo 2020]

  1. Emanuele ha detto:

    Ho alcuni dubbi però. Nel decreto c’era scritto che era possibile svolgere attività fisica all’aperto a patto di essere soli e di stare a distanza di almeno un metro. Quindi non capisco perchè ora si rimangiano le parole e dicono che è vietato e basta.

    Io ieri sono andato in bici nei boschi da solo, ma a causa di questa confusione non sono sicuro di aver fatto una cosa giusta.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...