Sindaci e governatori: lo smog aiuta la diffusione del coronavirus? Non c’è problema –– I ragazzi non indossano le mascherine? Criminali, bisogna fare qualcosa!

Le strane reazioni di sindaci e governatori di regione.

Quando uscì per la prima volta la notizia che si ipotizza una correlazione fra inquinamento da polveri sottili e diffusione dell’epidemia di covid-19 molti politici e amministratori locali si sono affrettati a minimizzare: è solo un’ipotesi. Per poi non parlarne più.

In realtà l’ipotesi, formulata per la prima volta in uno studio italiano, è stata successivamente confermata da diverse autorità scientifiche.

Lo studio della Sima Società Italiana Medicina Ambientale, dell’Università di Bologna e dell’Università di Bari è stato presentato a fine marzo 2020

Successivamente è stata rilevata la presenza di virus responsabili del Covid-19 su polveri sottili: Confermata la pericolosa relazione tra polveri sottili e covid-19. La Sima annuncia che il coronavirus SARS-Cov-2 è stato ritrovato sul particolato (PM).

La questione è stata studiata anche da altre università:

Harvard University T.H. Chan School of Public Health: Linking Air Pollution To Higher Coronavirus Death Rates.

Qui un articolo di BBC Future: How air pollution exacerbates Covid-19.

Qui un’ulteriore ricerca di tre università, due italiane e una inglese, che dimostra la correlazione fra pm10 e morti per covid-19 in Italia: Uno studio lo dimostra: il coronavirus uccide il doppio dove l’aria è più inquinata [La Stampa].

Lo studio – dell’Università di Roma Tor Vergata, Università di Torino e Università di Oxford – dimostra una chiara correlazione statistica pur senza postulare un nesso di casualità. Però i pm10 indeboliscono l’apparato respiratorio, e il coronavirus aggredisce l’apparato respiratorio, per cui l’assenza di prove sul rapporto causa-effetto pm10-covid non autorizza a sottovalutare il problema delle polveri sottili e le sue potenzialità nell’agevolare le malattie respiratorie in genere.

Invece, mentre sul legame inquinamento-pandemia le autorità italiane si sono affrettate a minimizzare (vedi il comunicato della Regione Emilia Romagna sopra), e in seguito evitano di parlarne, sul problema di assembramenti, movida e giovani senza mascherina (documentato in certi casi da foto ingannevoli o da denunce non verificate sui social network) si affrettano a fare dichiarazioni rimbombanti e lanciare, immediatamente, senza perdere tempo, ultimatum definitivi, come quello del sindaco di Milano Beppe Sala nel filmato:

Il giorno dopo il sindaco Sala è andato personalmente, insieme al capo dei vigili urbani, a mettere sotto controllo la situazione dei Navigli. Il comportamento di Beppe Sala è stato fra i più emblematici, ma molti sindaci e presidenti di regione hanno stigmatizzato movide e assembramenti, presunti o reali che fossero, mantenendo invece il massimo silenzio sulla correlazione inquinamento-virus.

Ergo, con rare eccezioni, per molti amministratori pubblici:

  • L’inquinamento aiuta la diffusione del coronavirus? Non c’è problema, è solo un’ipotesi.
  • I ragazzi non indossano le mascherine? Criminali, bisogna subito fare qualcosa!
Contro i ragazzi indisciplinati il sindaco Beppe Sala interviene personalmente col capo dei Vigili Urbani. Immagine dal Messaggero

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Inquinamento e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sindaci e governatori: lo smog aiuta la diffusione del coronavirus? Non c’è problema –– I ragazzi non indossano le mascherine? Criminali, bisogna fare qualcosa!

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    Ulteriore conferma dell’ottusità (pilotata) dei nostri politici e amministratori

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...