Aldo Cazzullo, autorevole giornalista che ogni tanto parla di cose che non conosce e su cui non si documenta

Una signora di 65 anni si lamenta, giustamente, dei monopattini elettrici che possono costituire un pericolo per i pedoni, ma inanella una serie di luoghi comuni superficiali e sbagliati sia sui monopattini, sia sui ciclisti ‘che usano il marciapiede anche se hanno a disposizione la pista ciclabile’. Quali? Quando? In che occasioni?

Aldo Cazzullo risponde entusiasta alla filippica della signora senza rettificare gli errori anzi aggiungendone di suoi e citando i ciclisti che ‘sfrecciano sul marciapiede a venti chilometri all’ora su mountain-bike da venti chili’. Quali? Quando? Quanti? In che occasioni?

Se la signora può essere perdonata per snocciolare luoghi comuni e pregiudizi, un grande giornalista che scrive sul Corriere della Sera dovrebbe documentarsi sul problema di cui parla. Ecco alcune domande a cui dovrebbe rispondere, visto che, se sul tema si è documentato, è in grado di fornire dati e statistiche:

  • Quanti sono i ciclisti che ‘sfrecciano’ sui marciapiedi a 20 km/h?
  • Quanti sono i ciclisti che usano i marciapiedi anche se hanno a disposizione una ciclabile? (Aldo Cazzullo nella sua risposta ha sottoscritto l’affermazione della signora, quindi è sicuramente in grado di fornire dei dati)

Qui alcuni dati sull’incidentalità stradale in Italia, dove ci sono ogni giorno 9 morti e circa 600 feriti per incidenti d’auto, ma evidentemente né la signora né Aldo Cazzullo considerano l’automobile altrettanto pericolosa dei monopattini o delle biciclette:

E qui le motivazioni per cui spesso i ciclisti vanno sui marciapiedi (e non succede mai perché di fianco c’è una bella pista ciclabile): Quiz. Perché i ciclisti vanno sui marciapiedi? [Risposta breve: Perché hanno paura delle auto, e le strade della tua città sono pericolose].

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Stampa e motori e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...