Tolgono la corsia ciclabile usata da 4.000 ciclisti al giorno: il traffico peggiora [The Guardian, studio]

Immagine dal Guardian

A seguito delle proteste degli automobilisti, in un municipio di Londra tolgono una pista ciclabile di recente costruzione. Dalle analisi successive risulta che il traffico auto sia peggiorato.

L’analisi computerizzata delle telecamere in Kensington High Street hanno mostrato che il tempo medio degli spostamenti in auto sembra essere aumentato dopo sole sette settimane dalla soppressione della corsia ciclabile.

Computer analysis of traffic cameras on Kensington High Street have also shown that average car journey times appear to have increased since officials took out the bike lane just seven weeks after it was installed.

La pista ciclabile veniva usata da circa 4.000 ciclisti al giorno. La sua soppressione invece di generare un immediato beneficio per gli automobilisti, ha generato un probabile peggioramento in sole sette settimane. È probabile che sia successo questo:

  • Alcuni ciclisti hanno smesso di usare la bici per usare l’auto
  • Alcuni automobilisti hanno ricominciato a transitare da quella strada incoraggiati dal fatto che fosse stata allargata per le auto togliendo la pista
  • Chi partiva prima o dopo in auto per evitare la congestione ha ricominciato a partire nell’ora di punta
  • In caso di congestione le auto si ostacolano a vicenda peggiorando le cose, per loro e per gli altri

Si tratta di fenomeni ampiamente previsti in caso di costruzione di nuove strade o allargamento delle strade esistenti, il fenomeno della domanda indotta o induzione della domanda, ben conosciuto in economica: per esempio se migliori la distribuzione di un prodotto aumenti le vendite; oppure nel caso del traffico se aumenti lo spazio stradale incoraggi ad usare l’auto.

La tesi intuitiva di molti automobilisti è: ‘se allarghi la strada, ci metto meno tempo a passare in auto’. La realtà è diversa: non solo non si verificano progressi stabili, ma spesso ci sono peggioramenti, per i vari fenomeni esposti sopra e riassunti in ‘quando ampli lo spazio stradale con più corsie, più strade, più parcheggi, stai incentivando l’uso dell’auto’.

Succede lo stesso con le piste ciclabili, con i bar, con i ristoranti, con i negozi: se fai una nuova pista ciclabile qualcuno comincerà a passarci in bici, se apri un nuovo negozio, qualcuno entrerà a comprare, eccetera. È il fenomeno della domanda indotta, ben noto agli economisti ma apparentemente sconosciuto agli automobilisti e a molti costruttori di auto.

Qui altri articoli e approfondimenti sul tema del traffico e delle piste ciclabili (link alle fonti all’interno degli articoli):

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...