Perché ‘la mia città non è Amsterdam’ è un’obiezione ingenua

Quando si raccontano soluzioni di mobilità e traffico straniere, molti per dimostrarne l’immediata inapplicabilità, rispondono così: Roma non è Amsterdam, Torino non è Copenhagen, non si può confrontare Milano con Parigi, eccetera.

È un’obiezione tanto banale quanto sbagliata e superficiale. Può essere vero che una particolare soluzione non sia applicabile in una particolare città, ma non è automatico:

‘Alcune delle più belle soluzioni per le strade di New York sono state ispirate, importate, prese in prestito o semplicemente copiate da altre città – Londra, Montreal, Copenhagen – e molti altri posti da dove abbiamo preso le idee.’

Janette Sadik-Khan, ex assessore ai trasporti di New York, nel suo libro ‘Street Fight’.

‘Non si può paragonare A con B’ è spesso l’obiezione spontanea e immediata, quasi un riflesso condizionato, dell’incompetente avverso ai cambiamenti. Per difendere lo status quo non c’è niente di di più facile di dire ‘non si può paragonare Roma con Copenhagen’.

Questo ragionamento si basa sul luogo comune ‘non si possono confrontare le pere con le mele’. Ma in realtà confrontare le pere con le mele è quello che facciamo ogni giorno.

Dal verduraio se prendiamo le mele invece delle pere è proprio perché le abbiamo confrontate: il sapore delle mele ci piace di più, costano meno delle pere, c’è un’offerta speciale, le voglio usare per fare lo strudel. Oppure preferisco le pere perché le voglio mangiare col formaggio, eccetera. Anche quando decidiamo di usare la macchina invece della bici, o viceversa, stiamo confrontando due cose diversissime, l’automobile e la bicicletta. E quando decidiamo di andare a piedi invece che con i mezzi pubblici stiamo confrontando due attività diversissime, con pro e contro diversissimi fra loro.

La vita è fatta di confronti e scelte fra cose diverse, e di combinazioni di cose diverse.

I principi generali della mobilità urbana sono uguali dappertutto. Le auto, per quanto diverse per modello, hanno più o meno quell’ingombro, le persone a piedi fanno più o meno quella velocità e occupano quello spazio, i parcheggi comportano gli stessi problemi in tutto il mondo, le biciclette sono costruite nello stesso modo in tutto il mondo, cambiano solo alcuni dettagli.

Qui altri articoli e approfondimenti sui temi di traffico, ciclisti, piste ciclabili e parcheggi (link alle fonti all’interno degli articoli):

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Camminare in città, Ciclismo urbano, Urbanistica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Perché ‘la mia città non è Amsterdam’ è un’obiezione ingenua

  1. maxi ha detto:

    grazie per le ottime considerazioni sulla mobilità e sul confronto.
    credo che il problema alla base delle obiezioni sceme risieda nella volontà di ascoltare gli altri, che è presupposto fondamentale di un confronto costruttivo.
    Ma le questioni sulla mobilità piuttosto che al confronto, sembrano ispirarsi a un generale ricorso all’affronto, possibilmente ingiurioso.

    La mancanza generalizzata di cultura mette a nudo un paese senza più radici né prospettive, che vive l’oggi senza imparare da ieri, e che teme il domani perché non è capace di immaginare un futuro migliore né tantomeno programmarlo.

    allora non bisogna sperare in un futuro migliore, ma immaginarlo e… pedalare!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...