Anche se da oggi tutte le auto vendute fossero elettriche, ci vorrebbero 15-20 anni per sostituire le auto fossili in circolazione. La bici rende di più [The Conversation, ScienceDirect, studio]

Il presidente dell’Aci con il suo suv elettrico da 2,5 tonnellate. Non esattamente l’ideale di trasporto sostenibile urbano.

A livello mondiale un’auto su 20 è elettrica. Ovvero il 95% delle auto usa ancora combustibili fossili.

Anche se oggi tutte le auto vendute fossero elettriche, ci vorrebbero comunque da 15 a 20 anni per sostituire la flotta automobilistica mondiale, senza contare i problemi di rottamazione di oltre un miliardo di veicoli a motore che, in molti casi, potrebbero percorrere ancora molti km (e quindi potrebbero comunque avere un valore nel mercato dell’usato in molti paesi del mondo meno energici nel mettere fuori legge i motori termici).

Le auto elettriche, per quanto meravigliose, non sono totalmente verdi ed ecologiche: occorre energia per estrarre le materie prime per batterie, motore e carrozzeria, occorre energia per costruirle e distribuirle (un’auto elettrica oggi pesa dalla tonnellata circa della Smart elettrica alle 2,4 tonnellate della Tesla S e dei suv elettrici: non esattamente pesi da veicoli sostenibili), occorre energia per alimentarle e infine energia per rottamarle. Men che meno le auto ibride, che hanno anche il problema di dover essere costruite con due motori, uno elettrico e uno termico.

Sono meglio delle auto termiche, certamente, ma non risolvono il problema alla radice: richiedono molte risorse e sono ingombranti e pericolose in strada tanto come le auto termiche.

Costruire un’autostrada per vetture elettriche costa come costruire una qualsiasi altra autostrada.

In ambito urbano, le altre modalità di trasporto hanno maggiore importanza strategica e tattica per ridurre le emissioni di CO2, le emissioni inquinanti in genere, e anche per ridurre pericolo e ingombro urbano:

  • Negli spostamenti quotidiani i ciclisti hanno una produzione di Co2 dell’84% inferiore rispetto ai non ciclisti
  • Ogni maggiore utilizzo della bicicletta in ambito urbano comporta una diminuzione delle emissioni di CO2
  • Il 10% dei partecipanti allo studio è responsabile del 59% delle emissioni di CO2
  • L’uso regolare della bicicletta è fortemente associato alla riduzione delle emissioni di CO2 sia per gli spostamenti pendolari, sia quelli per necessità sociali

Approfondimenti in questo articolo: Cycling is ten times more important than electric cars for reaching net-zero cities [The Conversation]

Lo studio ‘The climate change mitigation effects of daily active travel in cities’ è scaricabile qui [ScienceDirect]

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Automobile elettrica, Ciclismo urbano e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Anche se da oggi tutte le auto vendute fossero elettriche, ci vorrebbero 15-20 anni per sostituire le auto fossili in circolazione. La bici rende di più [The Conversation, ScienceDirect, studio]

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    E’ tutto verissimo.
    Purtroppo non si vede una necessaria inversione di tendenza da auto privata a mezzi pubblici-bici
    Speriamo bene…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...