Quanta pizza mangerebbe la gente se fosse gratis? È lo stesso con i parcheggi [Donald Shoup, ‘The High Cost of Free Parking’]

Gratis. Non c’è parola più dolce.

Se aprissero pizzerie che regalano la pizza gratis, quanta pizza mangerebbero i passanti? Sicuramente di più che se dovessero pagarla.

Inoltre, dopo breve tempo la pizzeria gratis avrebbe talmente successo che si porrebbe presto il problema di costruire più pizzerie gratis, per gestire l’affollamento e le code di persone che vogliono pizza gratis.

E se anche la benzina fosse gratis? Quanto useresti di più l’auto?

È lo stesso con i parcheggi gratis. Se i comuni consentono il parcheggio gratis sottocasa, vicino al luogo di lavoro, vicino ai ristoranti, la farmacia, i negozi, gli automobilisti usano il parcheggio molto di più che se lo dovessero pagare, esattamente come la pizza gratis.

A livello nazionale e a livello locale, i parcheggi gratis sono il principale incentivo all’acquisto e all’uso dell’auto.

E, contrariamente a quello che pensano molti automobilisti, i parcheggi gratis sono la stragrandissima maggioranza dei posti auto che troviamo sulla rete stradale: si possono stimare intorno al 99%. Circa l’1% dei posti auto a disposizione degli automobilisti sono a pagamento. Gli altri sono gratis.

Inoltre, esattamente come la pizza, anche i parcheggi qualcuno deve realizzarli, e lo spazio che occupano viene sottratto ad altri utilizzi (marciapiedi, aiuole, parchi giochi, alberi, panchine, piste ciclabili…). L’umile posto auto a bordo strada costa circa cinquecento-mille euro al metro quadro: da 5.000 a 12.000 euro per posto auto a seconda delle dimensioni e caratteristiche. Molti posti auto valgono di più dell’auto che vi è parcheggiata sopra.

I parcheggi gratis, come la pizza gratis, in realtà sono molto costosi, e lo dimostra Donald Shoup con i suoi studi e con il suo libro ‘L’alto costo dei parcheggi gratis’.

Circa il 99% dei posti auto disponibili nel mondo è gratis: i parcheggi a pagamento sono una piccolissima quota del totale, generalmente nei centri cittadini di grandi città e nelle zone a maggior traffico delle località turistiche. Per il resto la grandissima parte dei posti auto disponibili tanto in Italia quanto nel resto del mondo è totalmente gratis. Si tratta di uno dei maggiori incentivi pubblici al possesso e all’uso dell’auto. Pochi automobilisti comprerebbero l’auto se fossero costretti a pagare il parcheggio tutto l’anno.

Qui altri articoli e approfondimenti sul tema dei parcheggi (link alle fonti all’interno degli articoli).

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Parcheggi, Urbanistica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quanta pizza mangerebbe la gente se fosse gratis? È lo stesso con i parcheggi [Donald Shoup, ‘The High Cost of Free Parking’]

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    Purtroppo fa tutto parte del gioco di interessi che ruotano attorno all’auto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...