Le piste ciclabili servono soprattutto agli automobilisti. Per questo dovrebbero ringraziare quando ne costruiscono di più [Civico 22]

A Copenhagen oltre il 60% dei cittadini vanno a scuola o al lavoro in bici tutti i giorni (il 90% dei cittadini usa la bici periodicamente). Questo rende le strade particolarmente libere per il 9% di cittadini che ha bisogno di usare l’automobile

Le piste ciclabili servono prima di tutto per separare il traffico ciclistico dal traffico automobilistico, in modo da consentire alle auto di andare più veloci nella loro corsia (se non si intralciano tra loro, ovviamente, visto che sono molto ingombranti e inefficienti nell’uso dello spazio urbano e ci mettono un attimo a creare congestione e code).

Per questo motivo gli automobilisti dovrebbero ringraziare quando le amministrazioni pubbliche decidono di realizzare reti di piste ciclabili capillari ed efficienti, come in Olanda, in Danimarca, a Parigi e in molte città europee di ogni dimensione:

  • Chi usa la bici libera un posto sui mezzi pubblici, oppure libera spazio sulla strada perché non usa l’auto
  • Chi va in bici sulla pista ciclabile consente agli automobilisti di andare più veloci sulla strada a fianco (purché non si intralcino fra di loro, va sempre sottolineato)
  • Chi vende un’auto di famiglia perché usa spesso la bici libera spazio urbano (che viene spesso vampirizzato da auto ferme parcheggiate oltre il 95% della loro vita)
  • Chi va in bici lascia più spazio a chi ha assoluta necessità di usare l’auto o il furgone
  • Fare buone piste ciclabili è il modo migliore per fluidificare il traffico automobilistico: meno auto ci sono in giro, meno code e congestione ci sono
  • È inoltre verificato sperimentalmente che più bici circolano in una data città e più diminuiscono gli incidenti per tutti gli utenti della strada (gli incidenti diminuiscono per i ciclisti ma anche per i pedoni e per gli automobilisti)

Alcuni di questi concetti, e altri ancora, vengono bene esaminati e approfonditi in questo articolo: A chi servono le piste ciclabili? di Civico 22

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...