Il piano del Governo per la sicurezza stradale: utenti deboli, fate più attenzione. Automobilisti: continuate così che va bene

Il piano del governo per la sicurezza stradale prevede tanta educazione per gli utenti deboli (pedoni, ciclisti, bambini, anziani) ma poco o nulla per la principale fonte del pericolo: i veicoli a motore.

Particolarmente significativo questo lapsus a pagina 47: ‘da evitare obiettivi non realizzabili (es. ciclisti)’ (immagine qui sotto).

Ovvero: la sicurezza dei ciclisti viene considerato un obiettivo non realizzabile. Ma un altro è l’aspetto interessante del documento e delle linee guida strategiche qui esposte:

Gran parte degli interventi si basano sulla educazione degli utenti deboli: bambini, pedoni, motociclisti (!), ciclisti e infine ‘utenti over 65’ cioè gli anziani che in Italia rappresentano circa il 50% dei pedoni uccisi attraversando la strada (e probabilmente NON perché gli anziani ‘si buttano’ sotto le macchine).

Fra i rimedi proposti:

  • educazione dei genitori per la sicurezza dei bambini
  • aumentare la visibilità dei bambini (!) a piedi e in bicicletta
  • aumentare la visibilità dei ciclisti (!)
  • favorire l’uso di dispositivi di protezione
  • contrastare i comportamenti a rischio degli utenti deboli (di contrastare i comportamenti a rischio di automobiliti, camionisti e guidatori di furgoni non se ne parla in tutto il documento)
  • aumentare la visibilità dei pedoni (!), ma in questo caso precisando che si farebbe attraverso la segnaletica e l’illuminazione
  • educazione degli anziani, che evidentemente in tanti anni non hanno ancora imparato ad attraversare la strada.

Da notare che diversi suggerimenti comportano la vendita di nuove auto, in sostituzione o in aggiunta al parco auto circolante:

• Favorire la circolazione di veicoli che offrono una maggior
protezione degli occupanti, con sistemi avanzati di assistenza
al cambio di corsia, attraverso opportune disposizioni per la
loro diffusione.
• Favorire la circolazione di veicoli che offrono una maggior
protezione per i pedoni, ad esempio con sistemi di protezione
attiva attraverso opportune disposizioni per la loro diffusione.

E infatti più avanti:

Azioni incluse in questa linea strategica riguardano:

13)Campagne di sensibilizzazione all’acquisto di veicoli con
maggiori dotazioni di sicurezza.


14)Programmi di incentivi fiscali e assicurativi per la diffusione di
veicoli con dotazioni di sicurezza aggiuntive rispetto ai modelli
base.

Insomma: secondo il governo, almeno per ora, la sicurezza stradale in Italia si ottiene principalmente educando le principali vittime degli incidenti, e favorendo la vendita di nuove auto.

Qui sotto il documento del governo in formato pdf:

Il documento è scaricabile anche qui:

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Ciclismo urbano, Codice della strada, Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il piano del Governo per la sicurezza stradale: utenti deboli, fate più attenzione. Automobilisti: continuate così che va bene

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    Ipocrisia petrolio pilotata

    "Mi piace"

  2. HB ha detto:

    Ogni volta che si dovrebbe ottenere l’ovvio bisogna alzare la voce e battere i piedi, questo paese se ne fregherà sempre, facciamocene una ragione.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...