È competente in materia di sicurezza stradale un Ministro delle Infrastrutture e Mobilità che per ridurre gli incidenti stradali dice che bisogna ‘educare i pedoni’?

Immagine da Rainews.

In Italia circa metà dei pedoni uccisi attraversando la strada hanno più di 65 anni (Asaps, Polizia di Stato).

Secondo il Ministro Enrico Giovannini – e secondo il giornalista che ha scelto la frase nella videata sopra per la conclusione dell’articolo, decontestualizzandola e dandole quindi un’evidenza e un peso particolare – gli italiani arrivano a 65 anni e oltre senza sapere come si passa la strada?

Eppure la conclusione del ministro, secondo il redattore di Rainews, è questa: ‘I pedoni hanno bisogno di essere maggiormente educati al rispetto degli altri’. Cioè i pedoni verrebbero investiti perché non rispettano gli automobilisti. E questo a conclusione di un articolo in cui dice che gli automobilisti sono talmente disattenti da non usare le cinture in un caso su tre e i seggiolini di sicurezza per i bambini i un caso su due (recentissima indagine Anas).

Enrico Giovannini è un economista di grande esperienza e prestigio, e in realtà nel suo discorso ha argomentato in un modo più esauriente e completo, come documentato qui da Bikeitalia: Giovannini: “I pedoni devono essere maggiormente educati al rispetto degli altri”. Però molte perplessità restano.

Se l’obiettivo è zero vittime, come si fa a raggiungerlo semplicemente educando le vittime? Non sembra che la strategia scelta dallo stato per ridurre e sconfiggere il femminicidio sia ‘educare le donne’. Né per sconfiggere la mafia si pensa di ‘educare i commercianti’ a resistere al pizzo.

Da notare anche quali sono i due punti principali della strategia, sempre evidenziati nell’articolo:

  • Sostituzione dei veicoli
  • Miglioramento dell’infrastruttura stradale

Come può la sostituzione dei veicoli essere determinante per migliorare la sicurezza? Questo vuol dire che i veicoli in circolazione sono difettosi e insicuri? Cosa ci ha venduto per decenni l’industria dell’auto? Senza contare che la traduzione di questi due punti sembra essere ‘vendere più auto, fare più strade’… difficilmente una ricetta efficace per la sicurezza stradale.

Non sarebbe meglio invece studiare le migliori pratiche dei paesi più virtuosi, quelli dove si fanno meno incidenti che in Italia?

Invece il piano del governo italiano si sintetizza così: Il piano del Governo per la sicurezza stradale: utenti deboli, fate più attenzione. Automobilisti: continuate così che va bene

Qui l’articolo completo di Rainews con le parole del Ministro: Giovannini: ‘Un nuovo piano per la sicurezza stradale, obiettivo zero vittime’ con la sua conclusione tagliata con l’accetta.

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Ex segretario ADCI, IAB. Istruttore di Yoga. Copywriter. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/benzinazero
Questa voce è stata pubblicata in Prevenzione incidenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a È competente in materia di sicurezza stradale un Ministro delle Infrastrutture e Mobilità che per ridurre gli incidenti stradali dice che bisogna ‘educare i pedoni’?

  1. Giancarlo Brunelli ha detto:

    Robe dell’altro mondo

    "Mi piace"

  2. HB ha detto:

    La sostituzione dei veicoli riguarda i dispositivi elettronici che sopperiscono alle mancanze dell’umano quali sensori di prossimità, avvistamento pedoni, anti deragliamento, ecc. E quando ci saranno errori di valutazione finalmente nessuno potrà più criticare i giornalettisti in quanto sarà davvero l’automobile ad essere impazzita. E comunque l’ABS ha realmente risolto qualche problema.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...