Automobile: ogni giorno fa più morti di guerra, terrorismo, denutrizione [da Foreign Policy]

“Andavo piano. Non ho visto l’ostacolo…”

Si dice che il mondo diventa sempre più violento, le guerre sono sempre più sanguinose e micidiali.

In realtà si tratta in gran parte di un effetto mediatico: i telegiornali parlano di guerra e terrorismo, mentre gli incidenti stradali vanno a finire nella cronaca dei giornali locali. Ecco perché guerre e terrorismo periodicamente sembrano aumentare, mentre gli incidenti stradali, quando ne capita uno vicino a noi, sembrano tragiche fatalità, colpi di sfortuna.

La realtà dei numeri è diversa: le vittime per incidente stradale sono di più di guerre, terrorismo, criminalità messe insieme.

Secondo la World Health Organization (dati citati da Charles Kurzman in questo articolo su Foreign Policy), ogni giorno nel mondo muoiono circa 150.000 persone. Oltre a vecchiaia e malattia, ecco le quantità approssimative di alcune delle principali cause:

  1. Incidenti stradali: 3.000 (due ogni minuto)
  2. Suicidi: 2.000
  3. Denutrizione: 1.300
  4. Violenza privata: 1.500
  5. Conflitti armati e guerre: 500
  6. Terrorismo: 50 (di cui 40 in Iraq, Afghanistan e Pakistan, stima del National Counterterrorism Center statunitense)

Every day, according to the World Health Organization, approximately 150,000 people die around the world. The U.S. government’s National Counterterrorism Center calculates that Islamist terrorism claims fewer than 50 lives per day — fewer than 10 per day outside Iraq, Pakistan, and Afghanistan. By way of comparison, approximately 1,500 people die each day from civilian violence, plus an additional 500 from warfare, 2,000 from suicides, and 3,000 from traffic accidents. Another 1,300 die each day from malnutrition.

Da Foreign Policy.

[AGGIORNAMENTO – Qui una visualizzazione grafica e interattiva dei morti durante la II Guerra Mondiale. Alla fine del filmato anche una visualizzazione dei morti nel corso delle guerre dal periodo 1948-2015. Qui il filmato dal sito Vimeo.

AGGIORNAMENTO – Qui il “key facts sheet” dell’OMS sugli incidenti stradali nel mondo.]

AGGIORNAMENTO – Secondo un rapporto Onu presentato il 23 maggio 2016 in Kenia:

l’inquinamento uccide 7 milioni di persone all’anno in tutto il mondo. Altre 842.000 persone muoiono ogni anno per mancanza di acqua potabile, che porta malattie che causano dissenteria. L’esposizione all’amianto uccide 107.000 persone all’anno e quella al piombo 654.000. I disastri naturali dal 1995 hanno fatto 606.000 vittime e hanno colpito 4,1 miliardi di persone.

I morti per incidenti stradali, circa 1,2 milioni l’anno, si posizionerebbero dopo l’inquinamento ma prima di mancanza di acqua potabile, piombo, amianto e disastri naturali.

 

Annunci

Informazioni su Gianni Lombardi

Autore di libri e scrittore freelance. Ex pubblicitario. Istruttore di Yoga. -Blog, E-mail, Facebook, Twitter, Web, Pranayama, Filosofia Yoga -Tweet su Yoga, Internet, Bicicletta, Politica. Libri: http://owl.li/CESmh https://twitter.com/yogasadhaka
Questa voce è stata pubblicata in Motori e dolori e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Automobile: ogni giorno fa più morti di guerra, terrorismo, denutrizione [da Foreign Policy]

  1. Pingback: Una scomoda verità: in 100 anni è morta più gente in auto che in guerra | Benzina Zero

  2. Pingback: Quale tiranno ha ucciso più persone? Ecco il disegnino | Benzina Zero

  3. Pingback: Il futuro delle auto (e delle università) secondo il pioniere delle auto a guida automatica (The Economist) | Benzina Zero

  4. Pingback: L’auto a guida automatica può ridurre gli incidenti del 90%, salvando milioni di persone | Benzina Zero

  5. Luca Pardi ha detto:

    Però andrebbe specificato che si tratta di morti dovute a fattori diversi dalle malattie, altrimenti si pensa che la principale cause di morte siano gli incidenti stradali e i suicidi e invece sono le malattie non trasmissibili come l’infarto, l’ictus ecc.

  6. Pingback: Molti non sanno che… l’auto uccide molto più del terrorismo | Benzina Zero

  7. Pingback: Viaggiare è pericoloso! - i Viaggi di Clach

  8. Pingback: In quattro mesi più incidenti d’auto in Europa che in cento anni in treno | Benzina Zero

  9. Pingback: “Come guideremo nei prossimi 100 anni?” si chiede BMW nel suo spot. Alcune ipotesi | Benzina Zero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...